Domanda:
Chi dovrebbe assumere statine per la prevenzione di malattie cardiache e ictus?
rncardio
2015-10-10 11:57:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le statine sono molto comunemente usate nei pazienti con malattie cardiache (angina, infarto miocardico o attacco cardiaco) e ictus cerebrale per prevenire recidive e complicanze. Le statine sono uno degli agenti più ampiamente prescritti. Sono anche spesso prescritti per la prevenzione di queste condizioni.

La mia domanda è: chi dovrebbe assumere statine per la prevenzione? Persone con diabete, ipertensione, colesterolo alto, obesità, storia di fumo, storia familiare di malattie cardiache o chiunque abbia una certa età? Uomini e donne dovrebbero prendere questi agenti? Quali sono le indicazioni esatte per iniziare a utilizzare le statine per la prevenzione?

Grazie per la tua opinione.

Ma sono già ampiamente prescritti per la prevenzione, sulla base di fattori di rischio diversi da quelli che già soffrono di malattie cardiache o che hanno avuto un ictus.
Quali fattori di rischio dovrebbero esserci per iniziare le statine? Ho cercato di chiarire la mia domanda sopra.
Una risposta:
#1
+6
Chris
2019-02-08 04:27:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Posso offrire una prospettiva del Regno Unito su questo, utilizzando le linee guida dell ' National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE): Malattie cardiovascolari: valutazione e riduzione del rischio, inclusa la modifica dei lipidi. C'è anche un utile riepilogo qui.

Citi il ​​caso di prevenzione secondaria nelle malattie cardiovascolari (CVD), quando le statine sono utilizzate in persone che ha già una diagnosi di malattia vascolare (ad esempio infarto o ictus). Nel contesto della prevenzione primaria, determinare se utilizzare o meno una statina dipende dalla valutazione del rischio di malattie cardiovascolari.

Diversi fattori influenzano il rischio di malattie cardiovascolari, incluso il diabete , fumo, storia familiare, ipertensione, dislipidemia (colesterolo alto), obesità, età e sesso, tra gli altri.

Possiamo stimare il rischio utilizzando un algoritmo come QRisk (il principale in uso nel Regno Unito). Ciò fornisce un rischio di 10 anni di malattie cardiovascolari. Puoi sperimentare con i valori per vedere l'effetto che hanno diverse variabili (il fumo è particolarmente significativo). Questo algoritmo si basa su studi e meta-analisi referenziati nel sito collegato.

Le linee guida NICE raccomandano questo:

Offrire una terapia di modificazione dei lipidi a persone di età pari o inferiore a 84 anni se il loro rischio stimato a 10 anni di sviluppare malattie cardiovascolari (CVD) utilizza lo strumento di valutazione QRISK®2 è pari o superiore al 10%.

Determinate malattie, come gli adulti con diabete di tipo 1, ipercolesterolemia familiare e malattia renale cronica si consiglia di prescrivere una statina indipendentemente dal rischio calcolato.

Un rischio di CVD a 10 anni del 10% significa che se avessimo 100 persone esattamente come la persona in in ogni modo e li abbiamo seguiti nei prossimi 10 anni, ci aspetteremmo che 10 di loro abbiano avuto un evento cardiovascolare (come un infarto o un ictus).


Prima di algoritmi facilmente accessibili incorporati nelle app web, venivano utilizzati grafici come quello di seguito. Sono molto utili per mostrare i fattori che contribuiscono al rischio di malattie cardiovascolari.

Cardiovascular disease risk chart



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...