Domanda:
Quanto sono esatti i tempi di attesa tra le pillole?
Scimonster
2015-04-01 11:44:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una pillola da 120 mg di Sudafed (pseudoefedrina cloridrato), ad esempio, dura 12 ore. Non dovresti prendere un'altra pillola di Sudafed prima che siano trascorse 12 ore.

Quanto è esatto questo limite di 12 ore? Devo aspettare almeno esattamente 43200 secondi tra pillole? Quanto margine c'è? Posso prendere la seconda pillola qualche minuto (5? 10? 30?) Prima che il tempo sia scaduto?

Nota che Sudafed è usato come esempio qui. Lo stesso dovrebbe applicarsi a qualsiasi altro farmaco con un limite di tempo.

Stai chiedendo specificamente su Sudafed, o in generale (come suggerisce il titolo) e Sudafed è solo un esempio?
@kenorb La mia ultima frase afferma chiaramente che Sudafed è un esempio.
La domanda è molto ampia, soprattutto considerando l'ultima riga "Dovrebbe applicarsi a qualsiasi farmaco con un limite di tempo". Non prende in considerazione altri farmaci o problemi di salute della persona o che alcune persone metabolizzano i farmaci più velocemente o più lentamente di altri.
Voto per chiudere questa domanda come fuori tema perché in caso di dubbio solo un medico o un farmacista possono validamente rispondere
Se questo fosse modificato su un farmaco specifico, forse potremmo mantenerlo, ma per ora voto per chiudere perché il limite dipende da tante cose. Prima c'è il tasso metabolico come ha detto John, poi c'è la quantità per volta che il medico ti dice di prendere usando una stima del tuo tasso metabolico, e poi c'è la possibilità che saltarne uno possa richiedere che tu ne prenda di più durante l'assunzione successiva OPPURE potrebbe essere che devi continuare a prendere la stessa quantità per evitare un sovradosaggio, e così via.
Una risposta:
#1
+10
Maulik V
2015-04-02 12:05:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bella domanda anche se ampia!

Bene, tutto dipende dalla "pillola" o dalla "medicina" che stai prendendo. Diversi farmaci hanno diverse emivite. E 'l'emivita' è il fattore che decide maggiormente il 'dosaggio / tempi'.

Ma, se segui le linee guida generali, tutti i medici concordano su una cosa:

Prendi una pillola dimenticata nel momento che te ne ricordi. Ma poi, se è quasi l'ora della dose successiva, saltala. Detto questo, non mai prendere due pillole insieme (compensando la dose dimenticata).

La migliore pratica è chiederlo al proprio medico. Possono dirti con precisione cosa dovresti fare (sebbene la maggior parte di loro consiglierebbe ciò che ho scritto).

Ho cliccato su questa domanda per dare una risposta quasi identica alla tua, anche se ti consiglio di spostare maggiori informazioni dal link di terze parti nella tua risposta (in particolare includi alcune informazioni sulla concentrazione terapeuticamente efficace)
Questo ha gli ingredienti per una buona risposta, ma qui su Salute, incoraggiamo vivamente l'uso di riferimenti. Sono l'unico modo in cui possiamo sapere se le informazioni sono affidabili o meno. Se stai lottando per trovare buone fonti, controlla, [Cosa sono le fonti affidabili?] (Http://meta.health.stackexchange.com/questions/112/what-are-reliable-sources) Se vuoi saperne di più sulla posizione del nostro sito sulle risposte senza riferimenti, controlla, [Le risposte senza riferimenti dovrebbero essere immediatamente eliminate?] (http://meta.health.stackexchange.com/questions/283/should-answers-without-references-be-immedially -eliminato)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...