Domanda:
Gli integratori di calcio sono dannosi, anche se non raggiungi la dose massima?
AYX.CLDR
2015-04-01 00:38:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fonte: Hai davvero bisogno di integratori di calcio? , Margaret Polaneczky MD, 2 ottobre 2014

Potresti anche averlo sentito l'assunzione di integratori di calcio può portare a malattie cardiache. È ancora una domanda aperta. Alcuni studi suggeriscono un aumento fino al 20% delle malattie cardiache negli uomini e nelle donne che assumono integratori di calcio, ma altri studi non rilevano questo rischio o lo trovano solo negli uomini e non nelle donne.

Il mio consiglio

A meno che tu non sia a maggior rischio di frattura (puoi calcolare il tuo rischio di frattura qui), rinuncia agli integratori e prendi il calcio dal cibo e bevande. Se non mangi latticini, cerca fonti di calcio non casearie. Se non riesci a ottenere l'intera indennità giornaliera raccomandata (RDA) dal cibo, prendi solo la quantità di calcio necessaria per compensare la differenza tra le fonti alimentari e la RDA per la tua fascia di età .

Mia cugina adolescente non soffre di alcun problema a causa della carenza di calcio o che necessita di integrazione di calcio. È intollerante al lattosio. Questo articolo afferma che ha bisogno di 1000 mg di calcio al giorno ma non riesce ad affrontare l'impraticabilità di soddisfare la RDA mangiando solo cibi naturali.

Data la sua paura manterrà qualsiasi consumo di integratori di calcio molto al di sotto del dosaggio massimo. Allora gli integratori di calcio sono sicuri da consumare? Risposte contrastanti da diversi medici (che ha consultato) peggiorano la sua confusione. Alcuni raccomandano integratori di calcio, ma altri li rifiutano.

Nota a piè di pagina: ho letto quanto segue che elencho cronologicamente, ma suona incerto:

Articolo di Globe and Mail
Science Based Medicine, questo articolo e questo.

Una risposta:
#1
+17
Susan
2015-04-08 19:37:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Background
Negli ultimi 10-15 anni, il pensiero sull'integrazione di calcio è cambiato in modo significativo. Nel 2001, un National Institutes of Health (NIH) Consensus Development Panel on Osteoporosis ha raccomandato che il calcio dovrebbe essere integrato per mantenere l'assunzione giornaliera di 1000 - 1500 mg / giorno negli anziani. Il ragionamento alla base di ciò era che il calcio è fondamentale per il mantenimento della massa ossea, che tende a deteriorarsi durante il processo di invecchiamento, lasciando questo gruppo a maggior rischio di fratture. Il panel ha riconosciuto che la maggior parte degli adulti più anziani non ottiene questa quantità di calcio dalla propria dieta; hanno quindi suggerito l'integrazione a questo livello.

Scetticismo emergente
Dalla raccomandazione del NIH nel 2001, diversi grandi studi randomizzati controllati (RCT) hanno messo in dubbio l'efficacia della supplementazione di calcio per prevenire le fratture. Sebbene il rischio di frattura totale sembri essere leggermente ridotto, i dati suggeriscono che le fratture dell'anca, che causano la morbilità e la mortalità più significative, non vengono prevenute con l'integrazione di calcio.

Possibili rischi
Oltre alle domande sull'efficacia, sono state sollevate preoccupazioni sul possibile aumento degli eventi cardiovascolari in coloro che ricevono integratori di calcio, in particolare le donne. In un RCT, le donne in postmenopauasale sono state randomizzate alla supplementazione di calcio o al placebo. Il rate ratio di infarto miocardico era 1,67 nel gruppo calcio rispetto al placebo. 1

Stato attuale delle cose Nel 2013 la US Preventive Services Task Force ha rilasciato una dichiarazione in cui raccomandava di non assumere integratori di calcio per la prevenzione primaria 2 delle fratture.

Riepilogo
La supplementazione di calcio ha un'efficacia discutibile nel ridurre le fratture clinicamente importanti e ci sono prove che suggeriscono che possa aumentare il rischio cardiovascolare. A causa di questi fattori, grandi gruppi di persone intelligenti che passano la vita ad analizzare dati epidemiologici ( leggi : USPSTF) non consigliano l'integrazione di calcio per la prevenzione primaria.


Note (ovvero il mio spudorato collegamento per l'educazione epidemiologica )

1. Da tali dati otteniamo titoli: Il calcio aumenta il rischio di infarto del 167%! Quando vedi queste cose, dai un'occhiata all ' abstract con particolare attenzione al intervallo di confidenza. Qui, l'intervallo era 0,98-2,87. Poiché incrocia 1, questo è effettivamente considerato un risultato statisticamente significativo. Sebbene la tendenza sia presente e siano stati riprodotti risultati simili, questo ampio intervallo di confidenza merita almeno una certa cautela quando si pensa a qual è realmente il rischio . Quando si interpretano dati su esiti rari, anche il calcolo del rischio assoluto è utile in prospettiva.

2. Prevenzione primaria si riferisce a misure per scongiurare un esito indesiderato in persone senza precedenti di un tale problema (qui, fratture). Ciò è in contrasto con la prevenzione secondaria, che coinvolge una popolazione che ha già subito un incidente in cui l'obiettivo è prevenire le recidive. Si prevede che quest'ultimo gruppo sia a rischio più elevato data la loro dimostrata propensione al risultato. Per questo motivo, le misure che riducono gradualmente questo rischio tendono a fornire un beneficio più assoluto rispetto alle misure preventive primarie. Ciò si basa sul principio che la riduzione del rischio assoluto dipende dal rischio di base, un concetto importante da comprendere quando si valuta questa letteratura.

Riferimenti

Bischoff-Ferrari, HA et al. 2007. Assunzione di calcio e rischio di frattura dell'anca negli uomini e nelle donne: una meta-analisi di studi prospettici di coorte e studi randomizzati controllati. The American Journal of Clinical Nutrition 86 (6) : 1780–90.

Bolland, MJ et al. 2008. Eventi vascolari in donne anziane sane che ricevono integrazione di calcio: studio controllato randomizzato. BMJ 336 (7638): 262-66.

Moyer, Virginia, US Preventive Services Task Force. Integrazione di vitamina D e calcio per prevenire fratture negli adulti: dichiarazione di raccomandazione della US Preventive Services Task Force. Annals of internal medicine 158 (9): 691-96.

NIH Consensus Development Panel sulla prevenzione, diagnosi e terapia dell'osteoporosi. 2001. Prevenzione, diagnosi e terapia dell'osteoporosi. Pp. 785–95 in, vol. 285.

Tang, BMP et al. 2007. Uso di calcio o calcio in combinazione con l'integrazione di vitamina D per prevenire fratture e perdita ossea nelle persone di età pari o superiore a 50 anni: una meta-analisi. Lancet 370 (9588 ): 657–66.

Una domanda veloce: questo vale anche per ragazze e ragazzi adolescenti? L'integrazione non è raccomandata se non ottengono il fabbisogno stimato di calcio dal cibo?
@anon Hm ... Stavo pensando solo agli adulti. Dal [Amer. Academy of Pediatrics, 1999] (http://pediatrics.aappublications.org/content/104/5/1152.full): `Per i bambini e gli adolescenti che non possono o non vogliono consumare quantità adeguate di calcio da qualsiasi fonte alimentare, l'uso di integratori minerali dovrebbe essere considerato. Tuttavia, il loro [rapporto 2014] (http://www.vitamindwiki.com/tiki-download_wiki_attachment.php?attId=4422) (collegamento da una terza parte ....) indica i dati mostrano poco o nessun beneficio dagli integratori. Anche riassunto [qui] (http://www.medscape.com/viewarticle/832467#vp_1).
Molto interessante! Grazie per quel riferimento. Sono sempre felice di imparare. :-)
"I partecipanti hanno ricevuto 1 g di calcio elementare al giorno come citrato (Citracal; Mission Pharmacal, San Antonio, TX) o placebo identico". Questa è una dose enorme, il gruppo del calcio ha ottenuto l'intera RDA sotto forma di integratore oltre a tutto ciò che ha ottenuto dalla dieta, alcuni di loro avrebbero finito per ottenere 2,5 grammi di calcio al giorno. L'UL per gli adulti sopra i 50 anni è fissato a 2 grammi al giorno: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK56058/


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...