Domanda:
Effetti del pendolarismo sulla salute
PixelArtDragon
2015-05-19 02:36:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho cercato di capire se il mio tragitto giornaliero potrebbe influire in modo sostanziale sulla mia salute. Il pendolarismo ha in qualche modo un effetto sulla salute? In tal caso, importa quanto tempo è il tragitto giornaliero, che tipo di trasporto (autobus, treno o macchina) o l'ora del giorno in cui ci si sposta?

Ho provato a cercare su Google questo messaggio ma mentre ho trovato diverse notizie articoli, non ho trovato collegamenti a studi e ricerche solide.

Questo merita una taglia.
Una risposta:
#1
+9
HDE 226868
2015-12-28 04:19:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando studiato da un punto di vista fisiologico, il pendolarismo è generalmente suddiviso in due categorie: attivo e non attivo. Il primo prevede modalità di trasporto come camminare e andare in bicicletta, dove il pendolare sta attivamente facendo esercizio. Quest'ultimo riguarda modalità di trasporto come automobili, autobus e treni, dove il pendolare non sta praticamente facendo esercizio.

Molti studi confrontano modalità di trasporto che rientrano in diverse categorie; Ho scelto di inserirli nell'uno o nell'altro in base a quale modalità era concentrata di più. Altri studi si sono concentrati esclusivamente su un tipo di pendolarismo. Se vuoi saltare le specifiche, puoi andare fino in fondo.

Studi sul pendolarismo attivo

  • Hammer & Chida (2008): Il pendolarismo che coinvolge camminare e andare in bicicletta corrispondeva a una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari di circa l'11%. L'effetto è stato, per ragioni sconosciute, più pronunciato tra le donne che tra gli uomini.
  • Rojas-Rueda et al. (2011): I ciclisti che utilizzano un programma di bike sharing hanno evitato ~ 12,28 morti a Barcellona nel corso di un anno. Alcuni di questi derivavano da una riduzione degli incidenti stradali, mentre altre parti da una riduzione delle emissioni di anidride carbonica, che riduce la qualità dell'aria nelle aree urbane per i pendolari.
  • Davison et al. (2008): I bambini che vanno a scuola a piedi e in bicicletta hanno, in media, una salute migliore dei bambini che portano a scuola l'autobus o la macchina. Il trasporto attivo bruciava 33,2-44,2 kcal al giorno, ipotizzando un tempo medio di viaggio per questi bambini di circa venti minuti. I ragazzi sono stati influenzati più fortemente dalle ragazze (drasticamente, in alcuni casi).

    I collegamenti tra i diversi tipi di pendolarismo e l'indice di massa corporea (BMI) erano al massimo deboli. Tuttavia, la salute cardiovascolare è stata chiaramente migliorata tra i pendolari attivi.

  • Oja et al. (1991): Gli individui che camminano e vanno in bicicletta per il pendolarismo hanno una salute cardiorespiratoria migliore. Tuttavia, i ciclisti avevano una salute migliore degli escursionisti.
  • Pucher et al. (2010): Gli effetti sulla salute del pendolarismo sono stati studiati a livello di città, contea e stato. Il pendolarismo attivo riduce notevolmente il rischio di obesità e diabete, migliorando nel contempo la salute cardiovascolare generale.
  • de Hartog et al. (2011): questo studio ha preso in considerazione il potenziale di incidenti stradali quando si studiano i ciclisti pendolari. È stato riscontrato che i miglioramenti in termini di salute superavano di gran lunga le perdite dovute all'inquinamento atmosferico e agli incidenti.

Studi sul pendolarismo non attivo

  • Nieuwenhuijsen et al. (2007): Il particolato è abbondante in molti sistemi metropolitani (è stato studiato in particolare quello di Londra). Anche se questo potrebbe non rappresentare una grande minaccia per la salute, tuttavia potrebbe avere effetti negativi.
  • Zuurbier et al. (2010): i livelli di esposizione all'inquinamento atmosferico variavano in base al percorso, al tipo di veicolo e al carburante. I pendolari sugli autobus diesel sono stati esposti a livelli di particelle più elevati rispetto ai pendolari sugli autobus elettrici. Ciò è in parte dovuto al fatto che l '"auto-inquinamento" degli autobus contribuisce a una frazione sostanziale di tutte le particelle inalate. Tuttavia, anche i ciclisti sono stati esposti a livelli elevati di inquinamento atmosferico.
  • Chan et al. (2002): Sono state studiate le modalità di trasporto di metropolitane, autobus con aria condizionata, autobus senza aria condizionata e taxi. I pendolari negli autobus senza aria condizionata sono stati esposti a più particelle, mentre i pendolari nelle metropolitane sono stati esposti a un numero sostanzialmente inferiore. Il tempo di guida non sembrava influenzare l'esposizione.

Studi sul pendolarismo generale

  • Hansson et al. (2011): lo studio cita studi precedenti che hanno dimostrato che il pendolarismo aumenta i livelli di stress in determinate condizioni (ad es. Lunghi tempi di viaggio e luoghi affollati). Esempi sono Evans & Wener (2006) e Evans & Wener (2007) . Sono stati osservati altri effetti più complicati, tra cui la perdita di sonno e un aumento delle assenze per malattia.

    Lo studio stesso ha seguito la popolazione della contea di Scania, nella Svezia meridionale. Ai pendolari erano stati inviati sondaggi che coprivano una varietà di questioni, tra cui stress e salute mentale. Sono state trovate alcune correlazioni tra dati demografici e modi di trasporto (cosa prevedibile), che molto probabilmente hanno influenzato i risultati. Gli autori hanno scoperto che, in generale, i pendolari avevano un sonno peggiore e un'energia inferiore. La salute mentale non sembrava essere correlata.

    Tuttavia, dato che i risultati erano auto-segnalati, solo il 56% delle persone ha risposto al sondaggio e c'erano modelli tra i vari dati demografici e modi di trasporto, i risultati non sono conclusivi, anche dato numero di individui studiati. Altri effetti potrebbero aver avuto impatti significativi.

  • Roberts et al. (2011): Il pendolarismo può avere effetti psicologici negativi nelle donne, mentre quegli stessi effetti non sono visibili negli uomini.
  • Zuurbier et al. (2011): I pendolari che utilizzano il trasporto attivo e passivo possono essere esposti a livelli più elevati di particolato dovuto all'inquinamento atmosferico. Ciò può causare effetti respiratori di basso livello.
  • Knibbs et al. (2011): Diverse modalità di trasporto per i pendolari portano a diversi livelli di esposizione alle particelle nell'aria. Dalla minima esposizione alla maggior parte dell'esposizione, i risultati sono stati: bicicletta, autobus, automobile, treno, a piedi e traghetto. Ciò mostra un'esposizione significativamente maggiore tra i pedoni rispetto ai ciclisti, il che significa che il trasporto attivo non è necessariamente migliore del trasporto passivo sotto questo aspetto.

Riepilogo

La salute cardiovascolare dovuta all'esercizio fisico e l'esposizione all'inquinamento atmosferico sono i due principali effetti del pendolarismo, sebbene il pendolarismo possa avere effetti minori sullo stress e sulla salute mentale. I ciclisti e gli escursionisti avevano una salute cardiovascolare molto migliore rispetto ai pendolari non attivi in ​​auto, autobus, treni e metropolitane. Ciò può portare a minori rischi di obesità e diabete.

L'esposizione all'inquinamento atmosferico varia. I pendolari che utilizzavano le metropolitane erano esposti a diversi livelli di particelle d'aria diverse rispetto ai pendolari fuori terra. I pendolari di alcuni autobus sono stati esposti a livelli elevati di inquinamento atmosferico; tuttavia, escursionisti e ciclisti sono stati esposti a livelli (er) elevati in alcuni casi. Questa esposizione può portare a problemi respiratori, anche se questo non è stato ancora studiato in dettaglio.

@Garan Prego! Spero di poter trovare ulteriori informazioni sul pendolarismo non attivo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...