Domanda:
Perché dopo 140 anni, il trattamento chirurgico primario per i calcoli biliari è ancora solo quello di tagliare la cistifellea?
Dale Mahalko
2018-10-09 21:18:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La pratica di tagliare completamente la cistifellea per "curare" i calcoli biliari risale al 1878, quando fu eseguita con successo per la prima volta, e che è quasi preistorica nella storia e nella tecnologia della medicina.

A causa dell'aumento delle moderne procedure chirurgiche addominali minimamente invasive e dell'uso di robot come il Davinci per la chirurgia cardiaca, perché questa pratica chirurgica non è stata applicata per rimuovere i calcoli biliari e semplicemente suturare / incollare la cistifellea chiusa ancora una volta, in modo che il corpo possa ancora usare l'organo?

La cistifellea ha una funzione molto più semplice rispetto al cuore, tuttavia la scelta chirurgica primaria è ancora la barbara procedura di accisa del 1878.

La rimozione completa della cistifellea lascia una persona con un sistema digestivo gravemente disfunzionale che non può più digerire i grassi in modo efficace. Troppo grasso (ingerito come parte di un pasto normale per qualcuno con una cistifellea funzionante) provocherà invece diarrea mentre gli oli non digeriti corrono attraverso l'intestino e potenzialmente provocano perdite anali incontrollate e imbarazzanti, feci molli e odore fecale. / p>

Inoltre per alcuni pazienti, anche dopo la rimozione completa, il dolore addominale non scompare mai, ma continua dopo la procedura per il resto della vita del paziente.

Non esiste davvero un intervento chirurgico migliore opzione disponibile, per rimuovere i calcoli biliari e lasciare in posizione la cistifellea svuotata e riparata?

Due risposte:
#1
+6
Jan
2018-10-09 22:34:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Condivido i tuoi sentimenti sul fatto che la rimozione della cistifellea sia barbara.

Ecco alcune ragioni per cui la maggior parte delle condizioni della cistifellea sono trattate con la rimozione della cistifellea.

  1. Trattamenti alternativi, come

    forte> dissoluzione dei calcoli biliari con acido ursodesossicolico è efficace solo per piccoli calcoli biliari (<0,5 cm); inoltre, dopo l'interruzione del trattamento, i calcoli spesso ricompaiono ( Emedicina).

  2. Fare un taglio nella cistifellea e rimuovere i calcoli biliari è un rischio maggiore per una grave infezione addominale (peritonite), che può verificarsi anche dopo la rimozione della cistifellea ( PubMed). Ciò è particolarmente critico nell ' infiammazione acuta della cistifellea.
  3. L'infiammazione cronica della cistifellea può causare dolore e la rimozione della cistifellea è praticamente l'unico trattamento noto ( MedlinePlus).
  4. Per trattare efficacemente il cancro della cistifellea , in genere è necessario rimuovere un po 'di tessuto attorno ad esso (margine di sicurezza) e questo viene fatto in modo più affidabile rimuovendo la cistifellea .

È vero che circa 1/3 delle persone, dopo la rimozione della cistifellea, avrà problemi di diarrea a lungo termine, ma ciò è dovuto all'irritazione da parte di grandi quantità di bile che scorre costantemente dal fegato all'intestino e non a causa della cattiva digestione dei grassi ( Mayo Clinic). Molte persone non avranno sintomi.

Se l'origine del dolore è nella cistifellea, il dolore dovrebbe scomparire dopo la rimozione della cistifellea. Il dolore che persiste dopo la rimozione di solito deriva dai dotti biliari che rimangono nel corpo, ad esempio, a causa di calcoli nei dotti biliari o sfintere della disfunzione di Oddi.

In individui anziani o gravemente malati, che non sono abbastanza in forma per sottoporsi alla rimozione della cistifellea, il drenaggio della cistifellea può essere eseguito come misura palliativa con un effetto temporaneo ( PubMed Health).

Se ci vuole fino a quando una persona ha 30-50 anni per sviluppare dolore da calcoli biliari, quanto tempo impiega la ricomparsa fino al punto di dolore? Se sono trascorsi altri 30-50 anni, non vedo alcun problema nel trattenere la cistifellea e nell'attesa di rimuoverli di nuovo quando il paziente ha 60-100 anni. "Il paziente ha sperimentato una ricrescita dei follicoli nella regione del cuoio capelluto. è davvero troppo fastidioso per eseguire la manutenzione di questo, quindi consigliamo la rimozione del cuoio capelluto per prevenire il ripetersi di questo problema. È la soluzione più conveniente "., ... Um, no, terrò la mia vescica. Devi solo svuotarlo come ti sto chiedendo.
La ricomparsa potrebbe avvenire entro 10 anni. I più pericolosi sono piccoli calcoli (~ 5 mm) che possono rimanere bloccati nel dotto cistico all'uscita della cistifellea, provocando un'infiammazione acuta della cistifellea. Inoltre, penso che il taglio della cistifellea, la rimozione dei calcoli e la sutura richiederebbero un intervento chirurgico a cielo aperto, mentre la maggior parte della cistifellea oggi viene rimossa per via laparoscopica. Ma esiste anche un metodo più semplice: [contattare la dissoluzione dei calcoli biliari] (http://www.aetna.com/cpb/medical/data/500_599/0509.html) instillando un solvente direttamente nella cistifellea, che dissolve i calcoli in poche ore .
Un altro metodo è la litotrissia extracorporea ad onde d'urto. Questo metodo e la dissoluzione del contatto sono stati eseguiti sperimentalmente alcuni decenni fa ma sono stati abbandonati per alcuni motivi. Non ne sono sicuro, ma credo che sia possibile convincere qualche dottore da qualche parte a usare uno di questi metodi, inclusa la rimozione chirurgica dei calcoli biliari senza rimozione della cistifellea.
#2
+2
kit
2018-10-19 13:40:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Risposta semplice. "Una volta un formatore di calcoli, sempre un formatore di calcoli"

"I calcoli biliari si ripresentano in circa il 50% dei pazienti e il rischio di recidiva è limitato principalmente ai primi 5 anni dopo la dissoluzione." Quindi, li rimuoviamo

Fonte:

Gestione dei calcoli biliari ricorrenti.Revisione articoloLanzini A, et al. Baillieres Clin Gastroenterol. 1992

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/1486214/



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...