Domanda:
Cosa influenza l'odore vaginale?
Becky
2016-08-19 00:48:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcune donne hanno un odore vaginale sgradevole. Questo a volte può influenzare la loro attività sessuale.

Cosa influenza questo odore vaginale? Abitudini alimentari? Uso di tamponi?

Cosa si può fare per limitare questo odore vaginale?

Una risposta:
#1
+9
M. Arrowsmith
2016-08-19 18:08:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una domanda interessante, che viene spesso su Health SE.

Innanzitutto, ecco un piccolo background sulle secrezioni vaginali :

Sono stati descritti più di 30 composti nelle secrezioni vaginali. Diverse "fonti" per queste secrezioni sono state identificate: secrezioni vulvari dalle ghiandole sebacee, sudoripare, di Bartolini e di Skene, secrezioni dall'endometrio, trasudato dalle pareti vaginali e cellule esfoliate dalla mucosa vaginale.

I composti del fluido vaginale sono proteine, carboidrati, acidi grassi . Esiste anche una flora batterica vaginale (come il lattobacilla vaginale) che produce acidi organici come sottoprodotti metabolici che possono contribuire all'odore vaginale.

Allora cosa influenza quegli odori?

Certamente il ciclo mestruale. Ecco un interessante studio pubblicato alcuni decenni fa (più di> 30 anni) su Science:

Un gruppo di ricerca ha campionato le secrezioni vaginali nelle donne e ha chiesto ai partecipanti di "annusare" la bottiglia contenente le secrezioni. È stato quindi chiesto loro di valutare l'intensità e la gradevolezza della secrezione dell'odore. Ecco un grafico della variazione dell'odore vaginale durante un ciclo mestruale:

enter image description here

Come puoi vedere c'è un'elevata variabilità, anche se leggermente inferiore odori sgradevoli sono stati rilevati nella fase preovulatoria e ovulatoria. Quindi c'è probabilmente il ruolo degli ormoni sessuali e una variabilità interindividuale

Infezioni o farmaci (in particolare antibiotici) che alterano l'ecoflora vaginale, portando alcuni batteri a superare altri batteri , che a sua volta porta alla produzione di altri composti organici, associati a diversi odori.

Nelle donne con vaginosi batterica (= flora vaginale alterata), uno studio recente ha riportato che

una maggiore assunzione di grassi nella dieta è associata a un aumento del rischio di BV e di BV grave, mentre un aumento dell'assunzione di folati, vitamina A e il calcio può ridurre il rischio di BV grave.

quindi forse la dieta può influenzare questo odore vaginale.

Infine, abitudini igieniche e attività sessuale sono stati anche collegati a un cambiamento nella flora vaginale e potrebbero quindi portare a un cambiamento nell'odore vaginale.

Poiché la percezione dell'odore può essere "soggettiva" , una variabilità interindividuale di si dovrebbe tenere conto anche della sua piacevolezza.

Fonti:

Doty et al. Cambiamenti nell'intensità e gradevolezza degli odori vaginali umani durante il ciclo mestruale. Science, 26 dicembre 1975: vol. 190, numero 4221, pagg. 1316-1318. DOI: 10.1126 / science.1239080

Fashemi B, Delaney ML, Onderdonk AB, Fichorova RN. Effetti dei prodotti per l'igiene femminile sul bioma della mucosa vaginale. Ecologia microbica in salute e malattia. 2013; 24: 10.3402 / mehd.v24i0.19703. doi: 10.3402 / mehd.v24i0.19703.

Neggers YH, Nansel TR, Andrews WW, et al. L'assunzione dietetica di nutrienti selezionati influisce sulla vaginosi batterica nelle donne. Il giornale della nutrizione. 2007; 137 (9): 2128-2133.

Paavonen J et al. Fisiologia ed ecologia della vagina. Scand J Infect Dis Suppl. 1983; 40: 31-5.

Priestley CJ, Jones BM, Dhar J, Goodwin L. Qual è la normale flora vaginale? Medicina genito-urinaria. 1997; 73 (1): 23-28.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...