Domanda:
In che modo gli immunosoppressori influenzano il sistema immunitario?
user2824371
2017-03-25 03:00:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto parlando di Immuran (azatioprina) e vorrei sapere cosa fa esattamente al sistema immunitario. Non sono un medico, ma ti chiedo solo per imparare. Uccide tutti i globuli bianchi? Riduce il numero di globuli bianchi? O semplicemente impedisce loro di svolgere la loro funzione? E se un virus entrasse nel mio corpo?

Per favore, fai quello che dice il tuo medico o vai da loro e chiedigli * perché * dovresti prenderlo più a lungo. Non sono nuovi nel settore sanitario e di solito ora è meglio ciò che è meglio per te!
Non possiamo sapere cosa succederebbe se smettessi di prendere il farmaco: la risposta migliore sarebbe il tuo medico. Possiamo, tuttavia, scrivere una risposta sul meccanismo di azione (la prima parte della tua domanda). Se lo trovi soddisfacente, puoi modificare l'ultimo paragrafo, per mantenere la domanda in argomento.
@Lucky Grazie per avermi detto perché nessuno risponde a questa domanda :) Sì, mi piacerebbe davvero conoscere il meccanismo di azione.
Vedrò quali riferimenti posso nei prossimi due giorni se nessuno mi batte.
Una risposta:
#1
+3
Chris
2018-09-09 01:37:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Parlerò dell'azatioprina qui, poiché esistono molti farmaci immunosoppressori diversi che agiscono in modi diversi. Il sistema immunitario è una cosa complessa e la maggior parte ne inibisce solo un aspetto particolare.

Azatioprina

L'azatioprina è un farmaco immunosoppressore. È in circolazione da molto tempo ma è ancora ampiamente utilizzato. A differenza di alcuni farmaci moderni che inibiscono vari mediatori dell'infiammazione (come gli inibitori del TNF), l'azatioprina agisce a livello del DNA per prevenire la replicazione del DNA (bloccando la costruzione del DNA dalle purine elementi costitutivi e la creazione di purine) e quindi inibiscono la proliferazione e la funzione dei globuli bianchi (linfociti in particolare).

Adattato da questo documento:

L'azatioprina è tra i più antichi agenti immunosoppressori farmacologici attualmente in uso. Negli ultimi 50 anni, l'azatioprina è stata utilizzata nel trattamento di neoplasie ematologiche, malattie reumatologiche, trapianto di organi solidi e malattie infiammatorie intestinali.

Il farmaco è un analogo delle purine e il meccanismo d'azione accettato è a livello di DNA. Infine, l'azatioprina può quindi essere incorporata nel DNA replicante e può anche bloccare il percorso della sintesi delle purine. È questa azione che si ritiene contribuisca alla sua specificità relativa ai linfociti a causa della loro mancanza di una via di salvataggio. Tuttavia, gli effetti sul blocco della replicazione del DNA non hanno mai spiegato completamente tutti i risultati clinici e di laboratorio dell'immunosoppressione indotta dall'azatioprina.

Questo effetto sulla replicazione del DNA spiega anche alcuni dei potenziali effetti collaterali, come l'aumento del rischio di alcuni tumori, nonché la maggiore suscettibilità alle infezioni condivisa da tutti gli immunosoppressori. Ecco perché le infezioni devono essere identificate e trattate rapidamente nelle persone che assumono farmaci come questo. Si raccomandano anche le vaccinazioni per l'influenza e lo pneumococco ( nel Regno Unito).

Altre fonti :


Per chiunque sia interessato, ecco due immagini che mostrano la struttura chimica dell'azatioprina a sinistra e della purina (che inibisce attraverso il mimetismo molecolare) a destra. La somiglianza è evidente, sebbene l'azatioprina sia metabolizzata a 6-mercaptopurina prima che abbia effetto.

Azathioprine molecule Purine chemical structure

È interessante notare che il mimetismo molecolare è spesso un fattore nello sviluppo di malattie autoimmuni (per le quali l'azatioprina è generalmente utilizzata) e anche un modo di trattarle, come nel caso dell'azatioprina.

Ho pubblicato un'altra risposta sulla malattia autoimmune che potrebbe interessarti.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...