Domanda:
Computer portatili al buio e pipistrelli che calcolano male: quanto è pericoloso per la rabbia?
anongoodnurse
2015-08-15 05:06:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualche sera fa stavo usando il mio laptop fuori al buio. Alcune falene e altri insetti volavano in giro nella luce che emetteva, ma sfortunatamente non ci ho pensato nulla dal punto di vista di un pipistrello.

All'improvviso (e incredibilmente silenzioso) qualcosa mi è volato in faccia, bloccando completamente la mia vista per un momento. All'inizio ho pensato che fosse una falena gigante, ma era troppo veloce per una falena, e inoltre è volata via immediatamente. Ma ci sono voluti alcuni istanti per capire che era stata l'ala di un pipistrello volante che mi aveva praticamente colpito in faccia. Non avevo graffi, né sangue, non ho sentito alcun fluido quando mi ha colpito e mi sono lavato bene.

Circa 15 anni fa, sono stato esposto alla saliva di un noto animale rabbioso e ho avuto ha completato una serie di profilassi post-esposizione di 5 vaccini e ha ricevuto un'iniezione di immunoglobuline antirabbiche, quindi non ero eccessivamente preoccupato.

So che ogni prima esposizione significativa a un animale potenzialmente rabbioso o a un possibile vettore della rabbia (pipistrelli, procioni, puzzole, volpi, ecc.) merita una visita al pronto soccorso e l'immunizzazione. Ma che dire di questa situazione? Esistono linee guida chiare sulla prevenzione post-esposizione nelle persone che sono state precedentemente immunizzate?

Due risposte:
#1
+12
anongoodnurse
2015-08-27 06:09:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo evento si è verificato negli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, il virus della rabbia canina enzootica (da cane a cane) è stato praticamente eliminato attraverso programmi di vaccinazione e controllo del randagio, rendendo gli animali selvatici la preoccupazione principale.

È del tutto vero, come ha affermato @EMT_Jedi, che la rabbia è solitamente causata dalla saliva di un animale, solitamente introdotta da un morso (ad esempio gatti rabbiosi, procioni, ecc.) Tuttavia, questo non è vero per la rabbia legata ai pipistrelli. C'è motivo di vaccinarsi dopo uno strano contatto con un pipistrello.

La via più pericolosa e comune di esposizione alla rabbia proviene dal morso di un mammifero rabbioso. Un'esposizione alla rabbia può verificarsi anche quando il virus, dalla saliva o da altro materiale potenzialmente infettivo (ad es. Tessuto neurale), viene introdotto in tagli freschi e aperti della pelle o sulle membrane mucose (esposizione senza morso). ... L'esposizione ai pipistrelli merita una valutazione speciale perché i pipistrelli possono rappresentare un rischio maggiore di infettare gli esseri umani in determinate circostanze che potrebbero essere considerate irrilevanti dal punto di vista umano.

Quanto è pericoloso un incontro con il pipistrello? Dall'analisi del rapporto rischio / beneficio, sono molto, molto pericolosi. Da un lato, non tutti i pipistrelli sono infettati dalla rabbia, e ci sono alcuni rischi per il vaccino (meno con il nuovo vaccino, però.) Dall'altro, la rabbia è considerata universalmente fatale, rendendo elevato il beneficio del trattamento. Solo pochi umani (inclusa Jeanna Giese) sono sopravvissuti alla malattia * ; fino a queste recenti sopravvivenze, la rabbia era considerata universalmente fatale.

Durante il periodo 1990-2007, negli Stati Uniti sono stati segnalati 34 casi umani di rabbia associati ai pipistrelli (determinati dall'identificazione della variante del virus della rabbia che ha ucciso la vittima): 6 casi hanno riportato un morso di pipistrello e 2 hanno segnalato un probabile morso ; in 15 casi, è stato segnalato un contatto fisico (ad esempio, la rimozione di un pipistrello dalla casa o dal posto di lavoro o la presenza di un pipistrello nella stanza in cui la persona aveva dormito), ma non è stato documentato alcun morso; e in 11 casi, non è stato segnalato alcun incontro con i pipistrelli, ma il virus della rabbia era specifico per il pipistrello.

In altre parole: su 34 decessi per virus della rabbia correlato ai pipistrelli, solo 8 (o il 24%) erano associati con un morso / probabile morso, 15 casi (44%) hanno coinvolto toccare un pipistrello e in 11 casi (32%) non si è verificata alcuna esposizione a un pipistrello, ma sono stati causati da un pipistrello.

Qualsiasi incontro con un pipistrello, anche morto, deve essere valutato per la profilassi post-esposizione.

Nel caso discusso nel PO, il persona è stata precedentemente vaccinata. La raccomandazione del CDC (verificata anche dall'epidemiologo del dipartimento di stato della salute) è,

Le persone precedentemente vaccinate ... dovrebbero ricevere 2 dosi di vaccino, la prima dose immediatamente e la seconda dose 3 giorni dopo .

(Le persone precedentemente vaccinate sono quelle 1. che hanno precedentemente ricevuto regimi di vaccinazione completi (pre-esposizione o post-esposizione) con un vaccino di coltura cellulare o 2. persone che sono state vaccinate con altri tipi di vaccini e hanno avuto in precedenza un titolo anticorpale neutralizzante il virus della rabbia documentato.)

Casi di rabbia si sono verificati tra le persone esposte che hanno ricevuto la profilassi pre-esposizione della rabbia e non hanno ricevuto la profilassi post-esposizione della rabbia, indicando che la profilassi pre-esposizione negli esseri umani non è universalmente efficace senza profilassi post-esposizione. In altre parole, non importa se sei stato vaccinato o meno, se sei stato esposto, specialmente a un pipistrello, devi essere trattato.


Sfortunatamente, negli Stati Uniti, la rabbia animale è comune e circa 23.000 persone all'anno ricevono la profilassi post-esposizione (PEP) della rabbia. (Potrebbe anche essere più alto, poiché non esiste alcun mandato di segnalazione.) Con l'eliminazione delle varianti del virus della rabbia canina e la trasmissione enzootica tra i cani, la rabbia umana è ora rara negli Stati Uniti, con una media di uno o due casi che si verificano ogni anno dal 1960 .

Negli Stati Uniti nel 2013, dei tre casi umani segnalati, 2 erano coinvolti in trapianti di organi (variante del virus della rabbia procione) e uno era guatemalteco (variante del virus della rabbia canina).

Nel 2012, un essere umano è morto a causa di un'esposizione a un pipistrello. Ha toccato un pipistrello sotto un ponte. Non ha denunciato un morso a un testimone. Si ammalò durante un viaggio e morì in Svizzera. Un certo numero di esseri umani esposti alla sua saliva (compresi i suoi assistenti svizzeri) hanno ricevuto PEP.

* Alcune persone in zone ad alta rabbia senza è stato documentato che la malattia ha sviluppato anticorpi contro la rabbia. Il meccanismo è sconosciuto.

Prevenzione della rabbia umana - Stati Uniti, 2008
Epidemiologia della rabbia profilassi post-esposizione — Stati Uniti d'America, 2006–2008
Sorveglianza della rabbia negli Stati Uniti nel 2013
Uso di un programma di vaccino ridotto (4 dosi) per la profilassi post-esposizione per prevenire la rabbia umana: raccomandazioni del comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione

#2
+5
EMT_Jedi
2015-08-15 17:22:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo il CDC (Center for Disease Control). La rabbia viene trasmessa attraverso la saliva di mammiferi infetti, pipistrelli nel tuo caso. Dichiari di non essere stato morso e di non aver sentito alcun tipo di liquido sulla tua persona. Hai anche affermato di esserti lavato accuratamente dopo. Se non avessi ferite aperte in quel momento, non sarei troppo preoccupato per l'incontro con il tuo amico volante. Il CDC afferma che ci sono pochissimi casi documentati di rabbia trasmessa esclusivamente dalle mucose.

Se sei preoccupato, ti suggerirei di vaccinarti contro la rabbia. Non puoi mai essere troppo cauto.

La trasmissione del virus della rabbia di solito inizia quando la saliva infetta di un ospite viene passata a un animale non infetto. La modalità più comune di trasmissione del virus della rabbia è attraverso il morso e la saliva contenente virus di un ospite infetto. Sebbene la trasmissione sia stata raramente documentata attraverso altre vie come la contaminazione delle membrane mucose (cioè occhi, naso, bocca), trasmissione di aerosol e trapianti di cornea e di organi.

Fonte: http://www.cdc.gov/rabies/transmission/



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...