Domanda:
2019 Novel Coronavirus (nCoV) a vita al di fuori di un organismo
axk
2020-01-22 22:21:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto tempo rimarrà potente al di fuori di un organismo?

Sto pensando nel contesto se può sopravvivere un paio di settimane o un mese nella posta prima che il destinatario venga infettato.

Modifica:

Ho provato a guardare la pagina dell'OMS dedicata al virus, non ho trovato nulla di pertinente alla mia domanda nei PDF lì (forse ho trascurato qualcosa, immagino che mi manchi solo la parola chiave corretta da utilizzare per la ricerca)

Ho provato a guardare la pagina Wikipedia del coronavirus e non ho trovato nulla.

Ho trovato da qualche parte in cui un virus influenzale in genere non rimarrebbe potente per più di 14 giorni al di fuori di un organismo, ma non sono sicuro che questo si applichi a tutti i virus.

"Fomite" può essere un termine di ricerca utile da aggiungere. Immagino che le informazioni su questo particolare ceppo siano carenti a causa della recente scoperta, ma potresti trovare di più sul coronavirus più in generale. Detto questo, penso che sia una buona domanda, +1.
La risposta per il coronavirus in generale è là fuori, ma non credo che si sappia molto sulla variante di Wuhan.
@Carey questo è particolarmente complicato perché, nonostante appartengano alla stessa famiglia, ci sono differenze sostanziali tra i virus che causano infezioni da coronavirus comuni e quelli che causano queste malattie emergenti. Per non parlare dell'intera famiglia è molto difficile da isolare e la cultura, quindi i dati che esistono hanno alcuni problemi.
Una risposta:
#1
+10
Bryan Krause
2020-01-29 01:53:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Poiché sembra improbabile che questi dati siano già disponibili dal nuovo virus, farò riferimento ad altri ceppi di coronavirus associati a epidemie, il coronavirus SARS-CoV associato a un focolaio nel 2003 e MERS-CoV.

In riferimento alla stabilità del virus al di fuori del corpo per SARS-CoV, il documento di consenso dell'OMS ha detto:

I dati dell'Università cinese di Hong Kong hanno indicato che SARS-CoV è stato isolato da feci su carta, una superficie di formica e un muro intonacato dopo 36 ore, su una superficie di plastica e acciaio inossidabile dopo 72 ore, e dopo 96 ore su un vetrino. Campioni ambientali ospedalieri provenienti da diversi siti, inclusi muri e sistema di ventilazione, sono risultati positivi alla PCR in Canada.

Un follow-up successivo ha confermato che la SARS-CoV è praticabile forse per giorni nel giuste condizioni:

Nel presente studio, abbiamo dimostrato che SARS CoV può sopravvivere per almeno due settimane dopo l'essiccazione alle condizioni di temperatura e umidità presenti in un ambiente climatizzato. Il virus è stabile per 3 settimane a temperatura ambiente in un ambiente liquido 1

1 Chan, KH, Peiris, JS, Lam , SY, Poon, LLM, Yuen, KY, & Seto, WH (2011). Gli effetti della temperatura e dell'umidità relativa sulla vitalità del coronavirus SARS. Advances in virology, 2011.

Ciò suggerisce che SARS-CoV era più bravo a sopravvivere nell'ambiente rispetto ad altri ceppi correlati, specialmente a temperature fresche. Tuttavia, c'era ancora una sostanziale diminuzione del titolo virale di 1 settimana.

Per MERS-CoV,

virus MERS-CoV poteva ancora essere recuperato dopo 48 ore 2

... su superfici in plastica e acciaio, anche se non a 72 ore, a 20 ° C. Il virus si è degradato più rapidamente a temperature più elevate.

2 Van Doremalen, N., Bushmaker, T., & Munster, V. J. (2013). Stabilità della sindrome respiratoria mediorientale coronavirus (MERS-CoV) in diverse condizioni ambientali. Eurosurveillance, 18 (38), 20590.


Supponendo che il nuovo virus 2019-nCoV sia simile a questi, esiste il rischio di trasmissione ambientale in particolare in luoghi ad alta esposizione come gli ospedali. Sembra molto meno probabile che sia un rischio dopo più settimane, ma si sa ancora poco del nuovo ceppo.

Non sono stato in grado di trovare altro che speculazioni sui tassi di infezione effettiva a causa dell'esposizione a queste condizioni , ma questa speculazione si concentra principalmente sul contesto sanitario e in particolare sulla trasmissione in ambienti sanitari nonostante le ampie precauzioni.

È molto difficile collegare la vitalità della cultura ai rischi di trasmissione effettivi e non è veramente etico passare il dito diverse concentrazioni di un coronavirus sulle superfici di una stanza e lasciano vagare le persone per vedere quanti si ammalano. Pertanto, la migliore prova per la trasmissione superficiale di questi virus è quando altri metodi di esposizione possono essere per lo più esclusi, e questa è una stima molto imperfetta.

Ben fatto. Questo è probabilmente l'approccio migliore in questo momento.
Potresti notare che questi metodi di coltura potrebbero non essere la misura migliore di quando e come può avvenire la trasmissione. La vitalità della coltura può sovrastimare o sottostimare il rischio di trasmissione.
@DeNovo Sì, alludo un po 'a questo nell'ultima sezione, ma posso approfondire questo punto un po' di più.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...