Domanda:
Abbiamo un sistema generale di classi di farmaci che un profano possa capire?
Ooker
2015-05-19 20:46:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando leggevo la risposta accettata nella domanda Perché i medici prescrivono compresse di steroidi anche se conoscono gli effetti collaterali?, ho notato questa frase situata nel secondo paragrafo:

... se esiste una sola classe di farmaci ...

Mi chiedo quale classe di farmaci abbiamo. Così ho iniziato a fare ricerche e sono arrivato alla pagina Classi di farmaci su Drugs.com. Ma non capisco una parola. E anche se riesco a capirli, ci sono così tante classi che non riesco a ricordarle tutte. Abbiamo un altro sistema di classi più generale e con un numero inferiore di classi? Se non c'è, quali classi dovrei conoscere come profano?

Chiarimento : mentre non so nulla di medicina, al liceo studiavo molto bene scienze naturali, che includono biologia e chimica.

Due risposte:
#1
+12
rumtscho
2015-05-19 21:45:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non è necessario che nessuna persona impari alcuna tassonomia dei farmaci, a meno che questa persona non stia creando o utilizzando ampiamente documentazione clinica o farmacologica. Non dubito che da qualche parte esista un'unica tassonomia unificata di farmaci, prescritta da qualche ente di standardizzazione - e non dubito nemmeno che sia un grosso problema da usare e odiato dai medici come l'ICD-10.

Per tutti gli scopi medici al di fuori della documentazione, le persone usano la categorizzazione nello stesso modo in cui la fanno per tutti gli altri concetti della loro vita. Mettono un'etichetta su qualsiasi gruppo che (e si spera il loro partner di comunicazione) riconoscano prontamente. E ciò che riconoscono dipende dal loro livello di esperienza nel campo.

Questo è il motivo per cui tu, il paziente, dirai naturalmente "farmaci per emicrania" mentre parli con un amico del medico. Un medico utilizzerà categorie come " agonisti dei recettori della serotonina". Nessuno di voi due ha studiato un albero di tassonomia dei farmaci prima di utilizzare un nome di categoria corretto. Sapevi che "ci sono emicranie" e ne hai ricavato un nome di categoria appropriato. Il medico ha appreso il ruolo della serotonina nel cervello e un capitolo del suo libro di testo ha spiegato come la serotonina è collegata all'emicrania, e un altro ha spiegato come ci sono farmaci che imitano gli effetti della serotonina attivando gli stessi recettori che di solito sono attivati ​​dalla serotonina , così possono fermare l'emicrania.

Nota che le due categorie non sono le stesse, anche se presentano alcune sovrapposizioni. Alcuni agonisti del recettore della serotonina sono un tipo di farmaci per l'emicrania. Ma ci sono farmaci per l'emicrania che non sono agonisti dei recettori della serotonina e ci sono agonisti dei recettori della serotonina che fanno qualcosa di diverso dalla guarigione dell'emicrania, perché attivano un insieme leggermente diverso di recettori della serotonina. Ma non esiste un modo semplice per tradurre la categoria "agonisti del recettore della serotonina" in termini comuni. Non si tratta nemmeno del fatto che derivi da criteri troppo dettagliati e che sia bene per un profano imparare la categoria più generale sopra di essa, perché la categoria più generale di "agonista del recettore" non è più facile da capire. Le tassonomie degli esperti non sono semplicemente versioni più dettagliate della tassonomia di un laico della stessa area, sono ortogonali alle tassonomie dei laici, perché si basano su principi completamente diversi.

Se cosa che vuoi è un sistema di categorizzazione che rifletta le tue attuali conoscenze, quindi lo hai già. Parlare di "farmaci per la febbre" o "farmaci per l'emicrania" non è affatto sbagliato. Dì solo quello che vuoi dire quando ne hai bisogno. Potrebbe esserci una categoria di cui devi parlare ma non riesci a trovare un nome succinto, come "farmaci per la febbre che sono sicuri per i bambini piccoli e sono presi per bocca", ma è improbabile che faccia già un nodo nella tassonomia standardizzata di qualcun altro, devi descriverlo. E mentre il tuo medico potrebbe essere incline a usare la descrizione "antipiretico orale pediatrico" invece, questo non rende la tua etichetta meno valida.

Se vuoi essere in grado di lavorare con una tassonomia più complessa, avrai bisogno di maggiori conoscenze mediche. Ed è fantastico: tutti possono usare la conoscenza di un argomento così importante. Ma in questo caso, la conoscenza viene prima. L'uso della tassonomia corretta verrà naturalmente, come sottoprodotto della tua maggiore conoscenza. Il contrario non funziona.

Naturalmente, può succedere di imbattersi in informazioni che si riferiscono a una categoria che non capisci, ad esempio nell'elenco delle interazioni di un farmaco che stai assumendo. Ma se vuoi capire queste informazioni, la strada non è attraverso una tassonomia speciale (che comunque non può essere mappata su concetti che già conosci). Se hai davvero bisogno di sapere cosa rende una classe di farmaci una "classe" e non una raccolta casuale di droghe, e una fonte che trovi non lo spiega in termini che comprendi, hai bisogno di un'altra fonte che cerchi di spiegare i criteri alla base la categoria dell'esperto esistente. Sono sicuro che gli utenti di questo sito saranno felici di aiutarti anche in questo.

una risposta molto premurosa. Grazie mille. Solo per chiarimenti, pongo questa domanda perché voglio, come hai detto tu, imparare un po 'di conoscenza. Ho l'eczema, quindi forse è sufficiente imparare gli steroidi; ma se un giorno ho una malattia allo stomaco (o qualche malattia popolare), e nella descrizione del farmaco si dice che il farmaco appartiene a un'altra classe, avrò una buona conoscenza pronta nella mia memoria.
Wow, ho letto la domanda e (sebbene sia buona) non ero sicuro che si potesse rispondere in modo significativo. Mi hai dimostrato che avevo torto. Questo è davvero perspicace. (Non sono sicuro degli SSRI per l'emicrania, però. Occasionalmente la venlafaxina (tecnicamente un S ** N ** RI) è usata per la profilassi, ma per il trattamento intendevi gli agonisti della serotonina, i triptani?)
@Susan sembra che inconsapevolmente ho fornito un caso per il mio punto. La mia area di competenza rilevante qui è l'architettura dell'informazione, e ho scritto facilmente una risposta che suggerisci sarebbe stata difficile da formulare per un medico, ma allo stesso tempo ho mescolato le mie categorie quando si trattava di dare un vero esempio medico. Grazie per aver capito, ho aggiornato la risposta per utilizzare gli agonisti della serotonina per l'esempio.
#2
+4
Lucky
2015-06-28 19:41:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo la risposta di rumstscho (eccetto la parte in cui l'ICD-10 è un problema importante da usare).

Esiste un sistema di classificazione dei farmaci che è abbastanza dettagliato e ampiamente utilizzato, e si chiama:

Sistema di classificazione chimico-terapeutico anatomico (ATC)

Come si può intuire dal nome, classifica i medicinali in base a:

  • l'organo o il sistema su quali agiscono e
  • le loro proprietà terapeutiche e
  • proprietà farmacologiche e
  • chimiche

Come prendono tutti questi in considerazione? Utilizzando un sistema di classificazione multilivello . La classificazione è associata a un sistema di codici, che può essere utilizzato per cercare un medicinale, ad esempio, sul sito web di un'agenzia di regolamentazione.

Il sistema di classificazione ATC ha cinque livelli:

Primo livello - gruppo principale anatomico (questo è un livello che un profano può facilmente comprendere)

A Tratto alimentare e metabolismo

B Sangue e organi che formano il sangue

C Sistema cardiovascolare

D Dermatologici

G Sistema genito-urinario e ormoni sessuali

H Sistemico preparati ormonali, esclusi gli ormoni sessuali e le insuline

J Antiinfettivi per uso sistemico

L Agenti antineoplastici e immunomodulatori

M Sistema muscolo-scheletrico

N Sistema nervoso

P Prodotti antiparassitari, insetticidi e repellenti

R Sistema respiratorio

S Organi sensoriali

V Varie

Secondo livello - gruppo terapeutico principale (questo i un livello che un paziente informato può capire - se hai una certa familiarità con la condizione / indicazione medica per cui il medicinale è rivolto, puoi capire questo livello)

Terzo livello - terapeutico / sottogruppo farmacologico (qui è dove le cose si fanno piuttosto tecniche; queste acque sono generalmente troppo profonde per un laico)

Quarto livello - sottogruppo chimico / terapeutico / farmacologico

Quinto livello - la sostanza chimica

Come sono inclusi i medicinali nel sistema:

Criteri di inclusione ed esclusione Il Centro di collaborazione dell'OMS di Oslo stabilisce nuove voci nella classificazione ATC su richieste degli utenti del sistema. Questi includono produttori, agenzie di regolamentazione e ricercatori. La copertura del sistema non è completa. Uno dei motivi principali per cui una sostanza non è inclusa è che non è stata ricevuta alcuna richiesta. [...]

I medicinali tradizionali complementari, omeopatici ed erboristici non sono generalmente inclusi nella il sistema ATC.

da: WHO Collaborating Center for Drug Statistics Methodology

(se sei veramente interessato a questo soggetto, potresti trovare interessanti alcuni capitoli di questa pubblicazione.


Tuttavia, non è necessario che tu impari questo (o qualsiasi altra classificazione). Se il tuo obiettivo è acquisire conoscenze sui farmaci, l'area che ti interessa è la farmacologia o più precisamente la farmacodinamica. Si tratta di un'area piuttosto ampia, ma un vero problema per un profano è che è una scienza applicata, quindi avresti bisogno di conoscenze da fisiologia, patofisiologia e biochimica medicinale; e per quelle avresti bisogno di biologia cellulare, un po 'di anatomia e istologia, microbiologia, biochimica (per cui hai sicuramente bisogno di alcuni chimica) ... Questa sarebbe la ricerca di alcuni anni e avresti ancora bisogno di un curriculum e di qualcuno che supervisionasse il tuo processo di apprendimento per assicurarti di aver compreso correttamente tutti i concetti importanti.

Questo non significa che non puoi essere un paziente ben informato e istruito (o un caregiver del paziente, un membro della famiglia). Semplicemente non hai bisogno di conoscere tutte le principali malattie e medicine. Semplicemente, quando (se) si verifica un problema di salute, concentra i tuoi sforzi su quella specifica area. Non puoi e non dovresti usare la conoscenza che acquisisci per auto-medicare; dovrebbe servirti per comunicare meglio con i tuoi fornitori di assistenza sanitaria, partecipare alle decisioni e, se necessario, considerare se è il momento di ottenere una seconda opinione su qualcosa.


A parte: Qui è un esempio di come è organizzato un libro di farmacologia. Le lezioni su medicinali specifici iniziano dalla sezione 2. Puoi vedere che a volte viene utilizzato un meccanismo cellulare / chimico (sezione 2), e talvolta un intero organo o sistema di organi (sezione 3 e 4) o la malattia da trattare (sezione 5 e capitoli 43-45 nella sezione 4, ad esempio) (a seconda di quale è meglio spiegare come funziona un determinato medicinale). Non ti consiglio questo libro (non che non sia buono, è fantastico) - perché è progettato per studenti laureati in medicina / farmacia e dottorandi. Sebbene sia fantastico perché incoraggia il pensiero critico, puoi perderti nella quantità di dettagli. Ho appena usato il suo sommario come esempio di come si può studiare la farmacologia. Per un profano direi che iniziare con Wikipedia non è una brutta cosa (gli articoli di solito sono ben organizzati), a patto che ti assicuri di controllare l'accuratezza delle informazioni che trovi lì.

Grazie, mi piacciono molto i tuoi ultimi due paragrafi. Al liceo studiavo molto bene le scienze naturali, tra cui biologia e chimica. Questo aiuterà? Molto o poco?
@Ooker aiuterebbe un po '- non solo le informazioni che hai, ma anche il modo di pensare richiesto per le scienze naturali. Tuttavia, cercare di padroneggiare tutte le classi di farmaci è enorme: per capire come funziona un medicinale, è necessario capire come funziona il corpo sano (fisiologia) e come funziona la malattia (patofisiologia). Le lezioni che potresti conoscere, quelle che usi già. Modificherò la mia risposta con un esempio di classificazione farmacologica pensata per l'apprendimento (il link è troppo lungo per un commento)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...