Domanda:
Chirurgia o angioplastica dopo angiografia?
rncardio
2015-10-14 22:48:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dopo l'angiografia (eseguita per episodi di dolore toracico anginoso), in che modo i medici decidono se sottoporsi ad angioplastica (dilatazione con palloncino delle ostruzioni delle arterie cardiache) o intervento chirurgico (bypass delle arterie coronariche o CABG, spesso chiamato "cavolo") ? Grazie per i tuoi commenti e le risposte.tca

Due risposte:
#1
+2
rncardio
2015-10-21 14:29:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pazienti con le seguenti caratteristiche all'angiogramma hanno risultati migliori con un intervento di bypass coronarico (CABG) rispetto a dopo l'angioplastica (intervento coronarico percutaneo, inclusa dilatazione con palloncino, stent, ecc.):

  • Malattia coronarica principale sinistra
  • Malattia di più vasi in pazienti con diabete mellito
  • Malattia di tre vasi con disfunzione ventricolare sinistra
  • Malattia di due vasi, compreso il coinvolgimento dell'arteria discendente anteriore sinistra prossimale e Disfunzione ventricolare sinistra
  • Vasi calcificati
  • Vasi diffusi
  • Vasi altamente tortuosi
  • Lesioni ostiali
  • Lesioni biforcazione

Queste caratteristiche indicano che l'angioplastica può essere associata a una maggiore probabilità di risultati immediati non ottimali e / o a un maggior rischio di complicanze successive (come la restenosi o la temuta trombosi subacuta nell'arteria trattata). Pertanto, in questi casi è generalmente consigliabile un intervento chirurgico di bypass.

Riferimenti :

http://circ.ahajournals.org/content/126/25/e354.full

http://sign.ac.uk/guidelines/fulltext/96/index.html

http://eurheartj.oxfordjournals.org/content/early/2013 /08/28/eurheartj.eht296

https://www.nice.org.uk/guidance/cg126

che dire della terapia EECP (Enhanced External Counterpulsation)? aiuterebbe alcuni modi per evitare uno di questi metodi comunemente consigliati?
#2
+1
user3176
2016-03-15 02:11:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono MOLTI studi che confrontano la PCI (intervento durante la procedura di "catetere cardiaco") a cui si fa riferimento in questo aggiornamento delle linee guida. (Nota, l'approccio "Heart Team" menzionato di seguito si basa sulla combinazione dell'opinione degli esperti del cardiologo interventista e del cardiochirurgo.)

Excerpt from the AHA/ACC most recent guideline update



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...