Domanda:
È più probabile che un esercizio di respirazione iperventilazione + ipoventilazione (metodo Wim Hof) prevenga o promuova il cancro?
bluenote10
2017-10-10 16:00:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre all'esposizione al freddo, l'elemento centrale del Metodo Wim Hof ​​è una tecnica di respirazione, che alterna iperventilazione e ipoventilazione (apparentemente simile alla meditazione Tummo). Consiste nel ripetere i seguenti passaggi per 3-4 volte:

  • Iperventilazione per 30 respiri profondi e forti.
  • Trattenere il respiro dopo un'espirazione il più a lungo possibile.
  • Inalazione seguita da un'altra sospensione del respiro per ~ 10 secondi.

L'esercizio sembra avere un profondo effetto sulla fisiologia umana, che è stato scoperto in Attivazione volontaria del sistema nervoso simpatico e attenuazione della risposta immunitaria innata negli esseri umani . L'obiettivo dell'esperimento era studiare la risposta immunitaria dopo la somministrazione di un'endotossina durante l'esercizio di respirazione. ha rivelato le seguenti reazioni fisiologiche (vedi anche video nel materiale supplementare):

  • Aumenta i livelli di adrenalina.
  • Sopprime la risposta immunitaria, cioè diminuisce mediatori pro-infiammatori (TNF-α, IL-6, IL-8) e mediatori anti-infiammatori aumentati (IL-10).
  • pH del sangue: aumenta da ~ 7,4 a oltre ~ 7,7 durante l'iperventilazione (alcalosi respiratoria); torna alla linea di base durante la ritenzione del respiro.
  • Saturazione dell'ossigeno: al 100% durante l'iperventilazione; scende temporaneamente a ~ 50% durante il trattenimento del respiro.
  • pCO2 arteriosa: diminuisce da una linea di base di ~ 4,5 kPa a meno di 2 kPa durante l'iperventilazione. Il respiro trattenuto recupera la pCO2 ma non completamente al livello basale, motivo per cui la pCO2 minima sembra diminuire con ogni iperventilazione.
  • PO2 arteriosa: aumenta da una linea di base di ~ 16,5 a kPa oltre 22 kPa durante l'iperventilazione. Durante il trattenimento del respiro la pO2 può scendere al di sotto di 4 kPa e il minimo sembra diminuire ad ogni ripetizione. La pO2 rimane leggermente elevata dopo l'esercizio.

Guardando queste reazioni fisiologiche, mi chiedo in che modo l'esecuzione di questo esercizio su base giornaliera potrebbe influenzare lo sviluppo del cancro? Sono uno scienziato, ma non nel campo della medicina o della salute, quindi è difficile dare un senso In pratica, penso che alcune delle reazioni come il pH del sangue più alcalino e un sistema immunitario più efficiente dovrebbero essere utili per prevenire il cancro. Inoltre, uno studio del 2017 ha trovato effetti positivi del respiro allenamento sul cancro respiratorio. D'altra parte, l'esercizio comporta stati di bassa ossigenazione durante entrambi:

  • Iperventilazione: a causa dei bassi livelli di anidride carbonica, l'emoglobina lega l'ossigeno (effetto Bohr), portando a una ridotta ossigenazione dei tessuti.
  • Trattenimento del respiro: la bassa saturazione di ossigeno e la pO2 arteriosa probabilmente indicano che il corpo si trova in uno stato temporaneo di ipossia generalizzata alla fine del trattenimento del respiro.

Sembra una rapida ricerca sulla connessione tra ossigenazione / ipossia e cancro s per indicare che l'ipossia è qualcosa che dovrebbe essere evitato con tutti i mezzi, perché promuove la progressione maligna e la metastasi e aumenta la resistenza alla terapia e alla mortalità ( Wikipedia, articolo del 2004, articolo del 2007, articolo del 2016).

È possibile per uno scienziato esperto di salute mettere queste osservazioni in prospettiva? Cioè, consiglieresti (o sconsiglieresti) a una persona incline al cancro di fare un simile esercizio da un punto di vista puramente teorico?

Ma il corpo reagisce a tutte queste perturbazioni in quanto è una macchina autoregolante. Possiamo tirare solo poche corde, mentre la macchina stessa ha meccanismi di regolazione enormemente più. Gli unici effetti rilevanti saranno determinati dal modo in cui tali esercizi finiscono per influenzare la forma fisica a lungo termine. Se sarai fisicamente più forte e farai più esercizio fisico e di conseguenza mangerai di più e ciò che mangerai è cibo sano, allora il tuo rischio di cancro diminuirà.
@CountIblis: Stavo cercando di trovare alcune prove di quanto piccolo / grande sia davvero l'impatto di tali perturbazioni metaboliche a breve termine, ma non sono riuscito a trovare nulla. Gli inibitori dell'angiogenesi sembrano emergere come un fattore chiave nella prevenzione del cancro (vedi ad esempio [questo discorso TED] (https://www.ted.com/talks/william_li)). Questo è effettivamente il numero di questi "cibi sani" che funzionano ([Journal on Oncology] (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3184418/)). Tuttavia, da un punto di vista fisiologico, l'esercizio sembra promuovere l'angiogenesi. Considerare solo la forma fisica a lungo termine è un po 'semplificato secondo me.
Ottima domanda!
Tre risposte:
#1
+9
Taylor
2017-10-26 06:15:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'iperventilazione può portare a un ridotto trasporto di ossigeno alle cellule. Di conseguenza, schemi respiratori inefficaci possono causare ipossia cellulare e tissutale, infiammazione cronica, immunosoppressione e molti altri effetti negativi causati da bassi livelli di ossigeno corporeo e ipocapnia (ridotti livelli di CO2).

L'ipossia è risultata essere una forza trainante in diverse condizioni di salute, tra cui malattie cardiache, diabete, stanchezza cronica ed è diventata una causa chiave ampiamente nota di cancro a livello cellulare .

Dr. Otto Warburg ha studiato il metabolismo dei tumori e la respirazione delle cellule tumorali. Nel 1931 gli fu conferito il Premio Nobel per la sua scoperta della natura e della modalità di azione dell'enzima respiratorio in relazione al metabolismo cellulare e alla respirazione cellulare. I suoi studi hanno portato alla scoperta che

... le cellule cancerose possono vivere e svilupparsi, anche in assenza di ossigeno.

In condizioni normali, anormali le cellule vengono rilevate dal sistema immunitario e distrutte. Tuttavia, il lavoro dei macrofagi, degli enzimi e di altri agenti del sistema immunitario è gravemente limitato quando esiste l'ipossia.

Ad esempio, Dr. Rockwell della Yale University School of Medicine ha studiato i cambiamenti maligni a livello cellulare e ha scritto in un abstract intitolato " Oxygen delivery: Implications for the biology and therapy of solid tumors,"

Gli effetti fisiologici dell'ipossia e le inadeguatezze microambientali associate aumentano i tassi di mutazione, selezionano le cellule carenti nei normali percorsi di morte cellulare programmata e contribuiscono allo sviluppo di un fenotipo metastatico sempre più invasivo.

Le cellule maligne normalmente e costantemente appaiono ed esistono in qualsiasi organismo umano a causa dei miliardi di divisioni cellulari e mutazioni. Come descritto in " Biologia molecolare della cellula. 4a edizione, "

Un tumore è considerato cancro solo se è maligno, cioè solo se le sue cellule hanno acquisito la capacità di invadere il tessuto circostante. L'invasività di solito implica la capacità di liberarsi, entrare nel flusso sanguigno o nei vasi linfatici e formare tumori secondari, chiamati metastasi, in altri siti del corpo.

" Ipossia acuta nei tumori : implicazioni per i modificatori degli effetti delle radiazioni, "descrive i metodi che sono stati sviluppati nella selezione e nell'analisi delle cellule dei tumori in funzione della loro distanza dal flusso sanguigno del tumore.

Queste informazioni forniscono la prova diretta che, almeno per quel tumore, l'ipossia può derivare da fluttuazioni transitorie nella perfusione sanguigna.

Ci sono prove sul digiuno crescita di tumori quando è presente la condizione di ipossia. " Conseguenze microambientali e cellulari del flusso sanguigno alterato nei tumori" dà credito a questa nozione, affermando

... l'angiogenesi tumorale è innescata da vari segnali caratteristici del tumore microambiente, tra cui bassa tensione di ossigeno, basso pH extracellulare e bassa concentrazione di glucosio.

L'abstract traccia anche una correlazione tra ipossia e metastasi del cancro:

L'esposizione all'ipossia induce o seleziona cellule iperglicolitiche, e questo a sua volta produce acidosi locale che è anche una caratteristica comune dei tumori solidi ... Prove che collegano l'acidità del tumore con una maggiore attività di diversi vengono esaminati i sistemi enzimatici di degradazione della matrice extracellulare ... Livelli elevati di lattato, un altro prodotto finale della glicolisi, nelle lesioni primarie sono stati correlati con una maggiore probabilità di metastasi ... l'adozione di un fenotipo iperglicolitico è una caratteristica necessaria della carcinogenesi stessa e conferisce un vantaggio proliferativo e di sopravvivenza per le cellule tumorali rispetto alle cellule normali circostanti. Vengono discusse prove empiriche a sostegno di questo modello di "invasione tumorale mediata da acido".

Inoltre, " l'ossigenazione del tumore predice la probabilità di metastasi a distanza nel sarcoma dei tessuti molli umani 'esplora la relazione tra l'ossigenazione del tumore e l'esito del trattamento nel sarcoma dei tessuti molli umani, sostenendo che l'ossigenazione del tumore predice le possibilità di invasione del cancro.

... coltura anaerobica di cellule di fibrosarcoma e melanoma seguita da riossigenazione guidata sia al DNA significativo sulla replicazione che a un aumento del livello di metastasi a distanza. L'ingresso di cellule ipossiche come queste nella circolazione sistemica e il successivo sequestro nell'ambiente ricco di ossigeno dei polmoni potrebbe spiegare i risultati del presente studio ...

L'ipossia può anche influenzare lo sviluppo del cancro, trattamento e prognosi in base al " Regolamento delle decisioni di sopravvivenza-proliferazione durante l'ipossia delle cellule tumorali",

L'ipossia può quindi produrre sia resistenza al trattamento che un vantaggio di crescita.

E in " Ipossia e radioterapia: storia passata, ricerca in corso e promessa futura",

... i cambiamenti nel flusso sanguigno e nel consumo di ossigeno durante il corso della terapia multi-frazione e multi-agente alterano l'ossigenazione del tumore e sono probabilmente fondamentali nel determinare l'efficacia di molti regimi terapeutici ampiamente utilizzati.

In " Significato prognostico dell'ossigenazione del tumore negli esseri umani,

È stato dimostrato che una bassa concentrazione di ossigeno nei tessuti è importante nella risposta dei tumori umani alla radioterapia, chemioterapia e altre modalità di trattamento. È noto anche che l'ipossia è un indicatore prognostico, poiché i tumori umani ipossici sono biologicamente più aggressivi e hanno maggiori probabilità di ripresentarsi localmente e metastatizzare.

E infine, in " Indagare sul tumore ipossico fisiologia attraverso i modelli di espressione genica, "

L'evidenza clinica mostra che l'ipossia tumorale è un indicatore prognostico indipendente di esito sfavorevole del paziente. I tumori ipossici hanno alterato i processi fisiologici, tra cui un aumento delle regioni di angiogenesi, una maggiore invasione locale, un aumento delle metastasi a distanza e dei programmi apoptotici alterati.

Sulla base dei risultati degli studi precedentemente menzionati, l'aspetto, lo sviluppo e la metastasi del cancro può essere attribuita all'ipossia cellulare che può verificarsi a seguito di un'iperventilazione prolungata. Pertanto, il metodo Wim Hof ​​potrebbe non essere vantaggioso se incluso nel "piano di prevenzione" di un individuo a rischio di cancro a causa dei potenziali rischi legati all'ipossia (come potenziale conseguenza derivante dalla componente di iperventilazione dell'esercizio di respirazione).

Una bella bordata che hai trattato lì. Sebbene valide, queste non sono ragioni / indicazioni dirette ma circostanziate. Hai considerato che l'ipossia di Hof potrebbe avere una durata molto più breve e se è più o meno sistemica di quanto indagano le tue fonti? L'ipossia da alta quota aumenta il rischio di cancro? / Come nota a margine: * Mi piacciono * le risposte più lunghe, alcune su SE no.
La durata della respirazione WHM non sembra essere regolata, in quanto parole come "around", "as long as you can" e "can be repeat" sono usate nelle istruzioni elencate sul [sito WHM] (https: // www.wimhofmethod.com/practice-the-method). Per ogni pratica sanitaria che suggerisce una modifica autoindotta dell'ABC, dovrebbero esserci linee guida più limitate. In [ipossia d'alta quota] (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4113517/#b8-ad-5-4-274), tuttavia, sono stati documentati effetti benefici sulla salute, Anche i livelli di radiazioni UV e l'inquinamento atmosferico sono fattori che contribuiscono.
Concordato. La respirazione WH dovrebbe essere meglio definita. Tanto. Ma lui e il suo metodo sono comunque dall'altra parte della scienza. Tuttavia, anche questo deve essere un po 'autolimitato. Lo svenimento o effetti simili concludono la parte meditativa. // Hai trovato persone che affermano di farlo tutto il tempo? Ciò cambierebbe davvero la mia valutazione in modo fondamentale.
@LangLangC Potresti chiarire cosa intendi per "tutto il tempo"? Ho trovato post su forum e blog di persone che affermano di respirare WH più volte al giorno per diversi giorni alla volta. I link a questi post sarebbero sufficienti?
Sarebbe interessante. Sufficienza da determinare. Potrebbe rafforzare il tuo punto di vista. Ho pensato a questi estremisti che cercavano di farlo ogni ora o quasi costantemente. Le persone possono essere, sai. Molte volte è già abbastanza imho.
@LangLangC - Non potrei essere più d'accordo. 1.) Domande e risposte (dal sito Web WHM): "[Quante volte al giorno ...?] (Https://wimhofmethod.freshdesk.com/support/solutions/articles/13000000766-how-many-times-a-day -do-i-have-to-do-the-respirazione-esercizio-). "2.) [Reddit thread] (https://www.reddit.com/r/BecomingTheIceman/comments/5nn9xg/how_many_breathing_sessions_per_day/) & [Discussione Reddit] (https://www.reddit.com/r/BecomingTheIceman/comments/78naai/35_days_whm_my_experience/) 3.) [Post sul blog] (https://probablyhealthy.com/2016/02/15/13- osservazioni-dopo-5-mesi-e-200-sessioni-di-metodo-di-respirazione-wim-hof /) Altro?
#2
+6
LаngLаngС
2017-10-26 22:25:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A parte i monaci e le monache che mostrano abilità impressionanti, Wim Hof ​​ha capito qualcosa. Un aneddoto recita come segue:

Ho anche sperimentato i cambiamenti positivi da solo, [...] Anche la mia resistenza cardiovascolare e muscolare è aumentata notevolmente, con una riduzione dei miei tempi di corsa, grazie all'eccessiva saturazione di ossigeno nelle mie cellule, all'attivazione del mio sistema nervoso autonomo e all'override del mio ipotalamo e al cambiamento del livello di pH del mio corpo in uno stato più alcalino. Tutti i cambiamenti alla mia fisiologia derivanti dalla pratica costante della tecnica Wim Hof ​​hanno migliorato notevolmente la mia salute generale e le mie prestazioni atletiche.

Ma gli aneddoti dei credenti ovviamente non sono molto utili. Gli scienziati sono tuttavia incuriositi da tutti quei record mondiali raccolti da Hof:

All'inizio sembra un'idea ridicola, perché il sistema immunitario innato del nostro corpo è noto da tempo per funzionare in modo autonomo : non possiamo controllarlo volontariamente. E se questa comprensione fosse sbagliata? L'olandese Wim Hof, meglio conosciuto come “l'uomo di ghiaccio”, lo pensa certamente. Hof detiene diversi record mondiali per resistere al freddo estremo, come l'immersione nel ghiaccio per quasi 2 ore. Negli anni ha sviluppato tecniche che gli hanno permesso di resistere alle basse temperature. Questi includono la meditazione, i metodi di respirazione e l'esposizione ripetuta diventare freddo. Ma ha anche fatto la stravagante affermazione di poter esercitare il controllo sul suo sistema immunitario. Nel 2011, sebbene fossimo scettici, abbiamo messo alla prova l'affermazione di Hof. […] Quando siamo tornati in Olanda, abbiamo testato le risposte immunitarie dei volontari utilizzando il modello dell'endotossina. I risultati sono stati notevoli: i volontari formati da Hof, che hanno praticato le tecniche di respirazione durante l'esperimento, hanno mostrato livelli di adrenalina eccezionalmente alti, anche superiori a quelli misurati nelle persone che saltavano per la prima volta (PNAS, vol 111, p 7379). Hanno anche riportato un minor numero di sintomi simil-influenzali, hanno avuto febbri più basse e avevano livelli di citochine inferiori alla metà di quelli del gruppo di controllo. Questi risultati mostrano, per la prima volta, che è effettivamente possibile influenzare volontariamente il SNS e quindi il sistema immunitario innato.

Lo stesso studio in una rivista peer review arriva con più dati:

Attivazione volontaria del sistema nervoso simpatico e attenuazione della risposta immunitaria innata negli esseri umani:

Significato Finora, sia il sistema nervoso autonomo che il sistema immunitario innato erano considerati sistemi che non possono essere influenzati volontariamente. Il presente studio dimostra che, attraverso la pratica delle tecniche apprese in un programma di allenamento a breve termine, il sistema nervoso simpatico e il sistema immunitario possono effettivamente essere influenzati volontariamente. I volontari sani che praticavano le tecniche apprese hanno mostrato profondi aumenti nel rilascio di adrenalina, che a sua volta ha portato ad un aumento della produzione di mediatori antinfiammatori e al successivo smorzamento della risposta delle citochine proinfiammatorie indotta dalla somministrazione endovenosa di endotossina batterica. Questo studio potrebbe avere importanti implicazioni per il trattamento di una varietà di condizioni associate a infiammazioni eccessive o persistenti, in particolare malattie autoimmuni in cui le terapie che antagonizzano le citochine proinfiammatorie hanno mostrato grande beneficio.

Abstract La produzione eccessiva o persistente di citochine proinfiammatorie gioca un ruolo centrale nelle malattie autoimmuni. L'attivazione acuta del sistema nervoso simpatico attenua la risposta immunitaria innata. Tuttavia, sia il sistema nervoso autonomo che il sistema immunitario innato sono considerati sistemi che non possono essere influenzati volontariamente. Qui, abbiamo valutato gli effetti di un programma di allenamento sul sistema nervoso autonomo e sulla risposta immunitaria innata. I volontari sani sono stati randomizzati all'intervento (n = 12) o al gruppo di controllo (n = 12). I soggetti del gruppo di intervento sono stati addestrati per 10 giorni in meditazione (meditazione del terzo occhio), tecniche di respirazione (ad esempio, iperventilazione ciclica seguita da ritenzione del respiro) e esposizione al freddo (ad esempio, immersioni in acqua ghiacciata). Il gruppo di controllo non è stato addestrato. Successivamente, tutti i soggetti sono stati sottoposti a endotossiemia sperimentale (somministrazione e.v. di 2 ng / kg di endotossina di Escherichia coli). Nel gruppo di intervento, la pratica delle tecniche apprese ha provocato alcalosi respiratoria intermittente e ipossia con conseguente aumento dei livelli plasmatici di epinefrina. Nel gruppo di intervento, i livelli plasmatici della citochina antinfiammatoria IL-10 sono aumentati più rapidamente dopo la somministrazione di endotossina, sono stati fortemente correlati ai precedenti livelli di adrenalina ed erano più alti. I livelli dei mediatori proinfiammatori TNF-α, IL-6 e IL-8 erano inferiori nel gruppo di intervento e correlati negativamente con i livelli di IL-10. Infine, i sintomi simil-influenzali erano inferiori nel gruppo di intervento. In conclusione, dimostriamo che l'attivazione volontaria del sistema nervoso simpatico provoca il rilascio di adrenalina e la successiva soppressione della risposta immunitaria innata negli esseri umani in vivo. Questi risultati potrebbero avere importanti implicazioni per il trattamento di condizioni associate a infiammazioni eccessive o persistenti, come le malattie autoimmuni.

Un secondo studio vede anche i cambiamenti derivanti dalla pratica della tecnica, questa volta privando il metodo delle sue parti del misticismo asiatico e quindi occidentalizzandolo: Componenti neurocognitive e somatiche dell'aumento della temperatura durante la meditazione g-tummo: leggenda e realtà:

Le storie di meditatori del g-tummo misteriosamente in grado di asciugare lenzuola bagnate avvolte intorno ai loro corpi nudi durante una gelida cerimonia himalayana hanno incuriosito studiosi e laici per un secolo. Lo studio 1 è stato condotto in monasteri remoti del Tibet orientale con meditatori esperti che eseguivano pratiche di g-tummo mentre venivano misurate la loro temperatura ascellare e l'attività elettroencefalografica (EEG). Lo studio 2 è stato condotto con partecipanti occidentali (un gruppo di controllo non meditatore) istruiti a utilizzare la componente somatica della pratica del g-tummo (respirazione a vaso) senza l'utilizzo della visualizzazione meditativa. Aumenti affidabili della temperatura ascellare dalla zona febbrile normale a quella leggera o moderata (fino a 38,3 ° C) sono stati osservati tra i meditatori solo durante il tipo di meditazione g-tummo Forceful Breath accompagnato da aumenti del potere alfa, beta e gamma. L'entità della temperatura aumenta in modo significativo correlato all'aumento della potenza alfa durante la meditazione Forceful Breath. I risultati indicano che ci sono due fattori che influenzano l'aumento della temperatura. La prima è la componente somatica che causa la termogenesi, mentre la seconda è la componente neurocognitiva (visualizzazione meditativa) che aiuta a sostenere gli aumenti di temperatura per periodi più lunghi. Senza la visualizzazione meditativa, sia i meditatori che i non meditatori erano in grado di utilizzare il vaso di respirazione Forceful Breath solo per un tempo limitato, con conseguente aumento della temperatura limitato nell'intervallo della normale temperatura corporea. Nel complesso, i risultati suggeriscono che aspetti specifici della tecnica del g-tummo potrebbero aiutare i non meditanti a imparare come regolare la loro temperatura corporea, il che ha implicazioni per migliorare la salute e regolare le prestazioni cognitive.

Sembra davvero promettente. Ma in che modo rimane per lo più poco chiaro. "Attenuazione della risposta immunitaria"? Bene, abbassare l'attività del sistema immunitario potrebbe essere una cattiva idea in relazione al cancro, mettere un freno ai processi infiammatori eccessivi potrebbe essere positivo. Qualcuno di questo è studiato in un gruppo più ampio? Qualcuno di questi è stato studiato su un arco di tempo più lungo?

L'iperventilazione temporanea di breve durata o persino l'ipossia può avere un qualche tipo di effetto dell ' allenamento che potrebbe portare a una migliore ossigenazione dei tessuti corporei in generale. Farlo ripetutamente o regolarmente potrebbe anche avere effetti sgraditi. Ma gli effetti di "ipossia tumorale" locale del cancro che appaiono come sottoossigenazione sostenuta delle cellule colpite non sono necessariamente gli stessi di ciò che accade respirando alcune volte come il Hof.

C'è, tuttavia, una stringa allegata al Metodo Wim Hof, questo è il rischio che le persone possano pensare che il metodo sia scientificamente valido. Wim è un oratore sincero, ma il suo vocabolario scientifico è galimatias. Con convinzione, mescola in modo non sensato termini scientifici come prove inconfutabili. Molte persone meno alfabetizzate credono a ciò che dice e molte persone gravemente malate hanno usato il suo metodo come ultima goccia. Storie di credenti circolano su Internet, nelle riviste popolari e vengono anche trasmesse. Le indagini scientifiche sono spesso presentate con una visione distorta.
Quando si pratica il Metodo Wim Hof ​​con una buona dose di buon senso (ad esempio, non iperventilando prima di immergersi in acqua) e senza eccessive aspettative: non fa male provare. Sebbene gli effetti sulla nostra salute attendono di essere dimostrati, le persone potrebbero sentirsi più sane.
Tutto sommato, penso che valga la pena stabilire se e quali aspetti dell'allenamento del metodo di Wim influenzano il nostro sistema immunitario e il metabolismo. E, rispetto alle sfide estreme, Wim è speciale? O siamo tutti, come lui stesso proclama, uomini di ghiaccio?
[enfasi aggiunta]

Riepilogo

Quindi, Wim Hof ​​è su qualcosa . Ma cos'è? La scienza occidentale ha ottimizzato le tecniche di meditazione e dimostrato molti vantaggi che si possono ottenere da queste pratiche, anche nella loro forma arcaica o misticizzata. Migliori schemi di respirazione e più attività rispetto alla vita sedentaria sono senza dubbio cambiamenti positivi per molte persone "civilizzate".

Questa risposta presuppone un approccio in qualche modo mediato alla tecnica. Ci sono sempre casi estremi che sembrano invalidare una valutazione basata sul buon senso. Stai cercando di farlo in un individuo "incline al cancro"? La relazione con il cancro sembra attualmente nella migliore delle ipotesi indiretta. Se esageri e cosa si intende con questo è completamente indeterminato, molto probabilmente è un male. Come Taylor sopra ha trovato questo post:
13 osservazioni dopo 5 mesi e oltre 200 sessioni di metodo di respirazione Wim Hof ​​, alcuni aspetti diventano abbastanza chiari: sessioni di 120 minuti, in auto o al ghiaccio acqua, e forse da sola, ci sono un certo numero di tali rischi immediati coinvolti nella pratica di questo a questi estremi. Quanto più probabile sia il cancro dovuto a questi esercizi se eseguiti così spesso e così a lungo da stressare veramente e danneggiare il sistema non è noto tramite studi scientifici. Esagerare molto probabilmente porterà a effetti molto spiacevoli, come guidare fuori strada, così rapidamente che qualsiasi aumento del rischio di cancro sarà discutibile.

A meno che questo metodo Hof o la meditazione sul tummo non siano più ricercati, dobbiamo concludere per ora che ci sono molti aneddoti ma quasi nessuna prova reale definita dai nostri standard che questo funzioni in entrambi i modi o meglio del semplice "fare più sport" . Solo gli indicatori, ma pochi, puntano nella direzione di un miglioramento generale della salute, se non si sviene dall'iperventilazione.

Essendo ottimista, aspetto molti più studi su questo. Fino a quando non arrivano: immagino che non faccia molto male, non aiuta molto.


È impossibile scegliere un "vincitore" tra queste due risposte di alta qualità, grazie ad entrambi! Ho deciso di accettare la tua risposta perché distingue tra ipossia temporanea e a lungo termine, che è molto probabilmente un fattore chiave. Assegnerò il premio alla risposta di @Taylor's per la spiegazione dettagliata della relazione tra ipossia e cancro.
#3
-2
David
2020-05-17 11:26:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il punto sulla riduzione dell'iperventilazione che porta a una riduzione dell'ossigeno / ipossia e le successive prove estese fornite con esso, manca del tutto il punto! Il metodo ha dimostrato di aumentare il contenuto di ossigeno e la capacità del sangue di non ridurlo. L'ipossia temporanea fa parte del processo di formazione. Ti alleni stressando qualcosa (che sia muscolare o mente) finché non si indebolisce temporaneamente. Il risultato è un rafforzamento attraverso la disciplina. Negare i benefici del metodo Win Hof basato sugli effetti negativi dell'ipossia è ridondante.

È vero che sono necessari ulteriori studi per verificare i potenziali benefici / pericoli, ma le prove emergenti degli effetti estremamente positivi che ciò sta avendo meritano sicuramente questo studio. Io per primo proverò io stesso invece di aggrapparmi a ciò che abbiamo imparato era corretto. La nostra lealtà ai costrutti sociali e accademici è la più grande rovina per il progresso. Non reagire con scetticismo da istinto! Leggi con una mente aperta e mettiti alla prova!

Con la stessa logica si può sostenere che il metodo Wim Hof ​​rafforza le cellule tumorali. Ho sviluppato un tumore durante il metodo Wim Hof, che fortunatamente si è rivelato benigno. Tuttavia, stava crescendo molto più velocemente di quanto dovrebbe fare un tumore benigno. Durante l'esercizio ho avuto una sensazione di formicolio molto forte nel tumore, indicando che l'ipossia colpisce effettivamente il tessuto tumorale in modo insolito. Sono necessarie ulteriori ricerche, ma fino ad allora un certo scetticismo è giustificato.
Benvenuti in Scienze mediche! Lavoriamo in modo diverso dalla maggior parte dei siti SE in quanto abbiamo una politica rigorosa secondo cui tutte le risposte dovrebbero essere [supportate da riferimenti affidabili] (https://medicalsciences.meta.stackexchange.com/questions/1/should-we-require-references -to-backup-tutte-le-risposte) in modo che la risposta possa essere verificata indipendentemente indipendentemente dal background del lettore. * Vedi [questo elenco di fonti affidabili] (https://medicalsciences.meta.stackexchange.com/a/784) *. Se hai ancora problemi con questo, non esitare a visitare [help] o [meta]. Le affermazioni senza riferimento possono portare all'eliminazione delle risposte.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...