Domanda:
Quali metodi esistono per le persone per aiutarli a ricordare se hanno preso la loro medicina?
Martin
2018-06-20 21:28:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dimenticare se uno ha già preso il farmaco o meno non è un problema raro. Tuttavia, soprattutto durante l'assunzione simultanea di farmaci diversi, l'aderenza alla prescrizione è essenziale per l'efficacia del trattamento.

Quali sono alcuni metodi, strategie o tecniche utili a disposizione di un individuo per evitare che si dimentichi di prendere i farmaci e aiutarli a ricordare se li hanno già presi?

Visitare l '[aiuto] e in particolare leggere la sezione su cosa non chiedere. Le domande qui devono essere specifiche e rispondere con i fatti. La tua domanda è più un sondaggio di opinione e i sondaggi di opinione sono sempre fuori tema qui (e nella maggior parte degli scambi).
Grazie per il tuo commento @CareyGregory, In effetti, ho chiesto nella chat di questo sito di ricevere qualche consiglio da utenti più esperti se la domanda fosse in tema e sono stato [incoraggiato a porlo] (https: //chat.stackexchange. com / transcript / message / 45174234 # 45174234). In ogni caso, se ho valutato male il sito e la domanda non va bene, non ho problemi se viene chiuso.
@Martin, personalmente ... Ho trovato il modo migliore per ricordare se ho preso o meno qualsiasi cosa, è pensare effettivamente a quello che sto facendo. Per dirla in un altro modo, è quando non penso a quello che sto facendo, quando la mia mente è occupata da qualcos'altro, che poi dimentico se ho preso o meno ciò che intendevo.
Una persona ha espresso l'opinione che sia una domanda appropriata. Mi capita di non essere d'accordo. Occorrono 5 voti per chiudere, quindi vedremo cosa ne pensa la community.
@CareyGregory * Molte buone domande generano un certo grado di opinione basata sull'esperienza di esperti, ma le risposte a questa domanda tenderanno a essere quasi interamente basate su opinioni, piuttosto che su fatti, riferimenti o competenze specifiche. * Penso che questo sia un caso di domanda con un certo grado di opinione, ma anche con [studi sul problema] (https://academic.oup.com/cid/article/45/7/908/543553) e quindi rispondibile. Non è proprio un consiglio personale, o per riformulare questo: L'aspetto personale è totalmente irrilevante: * Come ricordare quale farmaco devi prendere *.
Ho votato per riaprire. L'aderenza al farmaco è importante e si può rispondere con obiettività (ad esempio, vedere la risposta di Faustus).
Quattro risposte:
#1
+6
BillDOe
2018-06-20 23:52:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho trovato questo elenco su drug.com:

  1. La pratica rende perfetti! Informazioni sui farmaci
  2. Scatole di pillole
  3. Applicazioni elettroniche e promemoria per le pillole
  4. Avvisi del calendario
  5. Associare le dosi dei farmaci a un'attività quotidiana
  6. Ottieni aiuto da familiari o amici
  7. Tieni un elenco aggiornato dei nomi dei farmaci, dei punti di forza, della dose e del numero di ricariche rimanenti
  8. Chiedi Il tuo medico e farmacista ti aiuteranno a semplificare il tuo regime terapeutico

I riassunti sembrano abbastanza autoesplicativi, ma puoi controllare il sito web per i dettagli.

item 4 Uso i promemoria di MS Outlook per le mie dosi giornaliere di gabapentin.

Una combinazione di 2 o più di queste idee può aiutare
#2
+3
faustus
2018-06-21 06:48:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quali prove empiriche ci sono riguardo a metodi, tecniche e strategie per migliorare la non conformità al trattamento tra gli individui la cui non conformità è caratterizzata da una tendenza ad avere difficoltà a ricordare se hanno correttamente aderito alle istruzioni di dosaggio del loro medico ?

La letteratura è scarsa. Tuttavia, una strategia per migliorare l'aderenza al trattamento che è allo stesso tempo semplice, poco costosa e supportata da prove empiriche peer-reviewed è l'uso di un fortino.

Quanto segue si riferisce all'uso di fortini rispetto alla conformità con HART farmaci:

Gli organizzatori di portapillole sono associati a una migliore aderenza alla terapia antiretrovirale contro l'HIV e alla soppressione virale: un'analisi del modello strutturale marginale

Sfondo. Gli organizzatori di portapillole sono economici e di facile utilizzo; tuttavia, il loro effetto sull'aderenza ai farmaci antiretrovirali è sconosciuto.

Metodi. I dati sono stati ottenuti da una coorte osservativa di 245 soggetti infettati da virus dell'immunodeficienza umana (HIV) osservati dal 1996 al 2000 a San Francisco, California. L'aderenza era l'outcome primario ed è stata misurata utilizzando conteggi mensili non annunciati delle pillole. Il livello plasmatico di HIV RNA è stato considerato come un risultato secondario. Sono stati utilizzati modelli strutturali marginali per stimare l'effetto dell'uso dell'organizer del portapillole sull'aderenza e sulla soppressione virale, aggiustando il confondimento in base alla conta delle cellule T CD4 +, alla carica virale, all'aderenza precedente, all'uso di droghe ricreative, alle caratteristiche demografiche e al trattamento attuale e passato.

Risultati. Si stima che l'uso del portapillole migliori l'aderenza del 4,1% -4,5% ed è stato associato a una diminuzione della carica virale di 0,34-0,37 log10 copie / ml e una probabilità maggiore del 14,2% -15,7% di raggiungere una carica virale ⩽400 copie / ml (odds ratio, 1,8–1,9). Tutte le stime degli effetti erano statisticamente significative.

Conclusione. Gli organizzatori di portapillole sembrano migliorare significativamente l'aderenza alla terapia antiretrovirale e migliorare la soppressione virologica. Stimiamo che gli organizzatori di portapillole possano essere associati a un costo di ∼ $ 19.000 per anno di vita aggiustato per la qualità. Gli organizzatori di portapillole dovrebbero essere un intervento standard per migliorare l'aderenza alla terapia antiretrovirale.

Tuttavia, è necessario prestare attenzione prima di dedurre che potrebbe esserci beneficio nell'uso dei portapillole in relazione ad altre farmacoterapie, ad es. antipertensivi.

MODIFICA

Per quanto riguarda la polifarmacia che coinvolge tre o più agenti, ad es. condizioni croniche o più complicate, la seguente meta-analisi sembra suggerire che non vi è alcun vantaggio dei dispositivi di promemoria sull'aderenza ai farmaci rispetto all'uso di fortini:

Effetto di Dispositivi di promemoria sull'aderenza ai farmaci: i collegamenti a studi clinici randomizzati REMIND

Obiettivo: confrontare l'effetto di 3 dispositivi di promemoria a basso costo sull'aderenza ai farmaci.

Progettazione, impostazione e partecipanti: questo studio clinico a 4 bracci, randomizzato in blocchi, ha coinvolto 53480 iscritti a CVS Caremark, un gestore dei benefici di farmacia, negli Stati Uniti. I partecipanti idonei avevano un'età compresa tra 18 e 64 anni e assumevano da 1 a 3 farmaci orali per un uso a lungo termine. I partecipanti dovevano aderire in modo subottimale a tutte le terapie prescritte (con un rapporto di possesso di farmaci dal 30% all'80%) nei 12 mesi precedenti la randomizzazione. I partecipanti sono stati stratificati sulla base dei farmaci che stavano usando al momento della randomizzazione: farmaci per malattie cardiovascolari o altre condizioni croniche non depressive (lo strato della malattia cronica) e antidepressivi (lo strato antidepressivo). In ogni strato, la randomizzazione si è verificata all'interno di blocchi definiti dal fatto che tutti i farmaci mirati del paziente fossero dosati una volta al giorno. I pazienti sono stati randomizzati a ricevere per posta una striscia di flacone di pillole con levette, tappo del timer digitale o portapillole standard. Il gruppo di controllo non ha ricevuto né notifica né dispositivo. I dati sono stati raccolti dal 12 febbraio 2013 al 21 marzo 2015 e le analisi dei dati riguardavano la popolazione intent-to-treat.

Principali risultati e misure: l'outcome primario era l'aderenza ottimale (rapporto di possesso di farmaci ≥80%) a tutti i farmaci idonei tra i pazienti nello strato della malattia cronica durante i 12 mesi di follow-up, accertati utilizzando i dati delle dichiarazioni della farmacia. Gli esiti secondari includevano un'aderenza ottimale ai farmaci cardiovascolari tra i pazienti nello strato della malattia cronica, nonché un'aderenza ottimale agli antidepressivi.

Risultati: dei 53480 partecipanti, l'età media (DS) era di 45 (12) anni e il 56% era di sesso femminile. Nell'analisi primaria, il 15,5% dei pazienti nello strato della malattia cronica assegnati al portapillole standard, il 15,1% assegnato al tappo del timer digitale, il 16,3% assegnato alla striscia del flacone della pillola con levette e il 15,1% assegnato al braccio di controllo erano ottimamente aderenti ai trattamenti prescritti durante il follow-up. Non c'era alcuna differenza statisticamente significativa nelle probabilità di aderenza ottimale tra il controllo e uno qualsiasi dei dispositivi (portapillole standard: rapporto di probabilità [OR], 1,03 [IC 95%, 0,95-1,13]; limite del timer digitale: OR, 1,00 [95 % CI, 0,92-1,09] e striscia del flacone di pillole con interruttori: OR, 0,94 [95% CI, 0,85-1,04]). Nei confronti diretti, le probabilità di aderenza ottimale erano più alte con un portapillole standard che con la striscia del flacone della pillola (OR, 1,10 [IC 95%, 1,00-1,21]). Le analisi secondarie hanno prodotto risultati simili.

Conclusioni e pertinenza: I dispositivi di promemoria a basso costo non hanno migliorato l'aderenza tra i pazienti non aderenti che stavano assumendo fino a 3 farmaci per trattare condizioni croniche comuni. I dispositivi potrebbero essere stati più efficaci se associati a interventi per garantire un uso coerente o se mirati a individui con un rischio ancora maggiore di non aderenza.

Importanza: l'oblio è un fattore importante per la non aderenza alla malattia cronica farmaci e potrebbe essere affrontato con dispositivi di promemoria farmaci.

Nell'analisi precedente, notiamo che l'uso di un portapillole standard sembra migliorare l'aderenza rispetto a una striscia di flacone di pillole (OR = 1.10).

Tuttavia, poiché le meta-analisi sono suscettibili di regressione alla media, è anche necessario prestare attenzione.

È prudente notare che nessuna prova sottoposta a revisione tra pari sarà in grado di dimostrare che i fortini o qualsiasi altro metodo, tecnica o strategia funzionano o non funzionano per un individuo per qualsiasi variante di farmacoterapia per qualsiasi periodo di tempo nella loro vita .

In breve: differenze individuali, fratello.

Per favore, non discutete nei commenti e vorrei ricordare a tutti la politica di Be Nice.
#3
+2
Vinayaka Dj
2018-11-13 18:23:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi provare l'applicazione Tablet Reminder Mobile che ti aiuta a ricordare. Ecco alcune delle app di promemoria dei farmaci

  1. Medisafe
  2. MyTherapy
  3. Tabloo
#4
+2
blacksmith37
2018-11-13 22:21:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando ho preso diverse medicine durante la chemio; Avevo un semplice grafico cartaceo per ogni giorno con le medicine elencate. Vorrei contrassegnare ciascuno con il tempo che ho preso. Questo potrebbe essere troppo semplice per alcuni, ma ha funzionato bene per una persona anziana con problemi di memoria a causa della chemio. Altri fattori come la temperatura possono essere facilmente aggiunti.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...