Domanda:
I collutori Betadine sono davvero efficaci contro COVID-19?
Ojasvi
2020-06-11 16:05:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente sono emerse notizie che i collutori betadina / iodopovidone dovrebbero essere usati per la prevenzione di COVID-19.

Betadine è un antisettico. Lo usiamo nella nostra clinica per pulire una ferita o dopo piccoli interventi chirurgici, ad es. estrazione.

Quindi i collutori Betadine sono efficaci contro COVID-19? Se sì, allora come?

Riferimento

Personalmente, penso che non abbia senso, ma come potremmo saperlo? L'unico studio sulla questione è stato appena avviato.
@Carey Sì, sono d'accordo. Comunque ci sono state molte novità, se controllate in rete. È un'idea recente. Ecco perché volevo conoscere le basi scientifiche per proporlo come collutorio come aiuto preventivo contro COVID-19.
Non credo che ci sia una base scientifica, ma principalmente non credo che la domanda possa essere risolta in questo momento.
@Carey sì. Tuttavia ho posto questa domanda, se qualcuno ha qualche informazione in futuro, può metterla qui.
Inoltre l'ho trovato interessante.
Forse questa potrebbe essere una domanda sugli scettici?
@CareyGregory - * Opine * troppo liberamente e spesso duramente. Ti assicuro che c'è più di uno studio su questo argomento.
Una risposta:
#1
+7
anongoodnurse
2020-06-12 00:45:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I collutori betadine sono davvero efficaci contro COVID-19?

Studi in vitro (provette / piastre di coltura) dimostrano che lo iodio provvisto uccidere i virus simili SARS-CoV-2 dopo un'esposizione sufficiente (proprio come fanno la candeggina e l'alcol etilico / isopropilico)

La risposta in vivo ( negli esseri umani o negli animali) è sconosciuto . ( NB: Questo è sconosciuto , come in, probabilmente dovresti aspettare altri studi prima di farti del male (potenzialmente gravemente). Ricorda candeggina, alcol etilico pari o superiore al 70% - 140 prove - e alcuni disinfettanti industriali fanno lo stesso, il che non significa che dovrebbero essere usati su tessuti umani. La maggior parte delle soluzioni PVP-I disponibili sono tossiche, anche se diluite.)

Il primo studio elencato ha trovato che in vitro ,

PVP-I gargarismi / collutorio diluito 1:30 (equivalente a una concentrazione di 0,23% PVP-I) ha mostrato un'efficace attività battericida contro Klebsiella pneumoniae e Streptococcus pneumoniae e SARS-CoV, MERS-CoV, virus dell'influenza A (H1N1) e rotavirus inattivati ​​rapidamente dopo 15 s di esposizione.

Si presume solo che perché è efficace contro la SARS -CoV, è efficace anche contro SARS-CoV-2.

Va ​​notato che non tutte le soluzioni di provvidone-iodio sono create allo stesso modo ; la preparazione per i gargarismi utilizzata in Giappone non può essere ottenuta negli Stati Uniti e in molte altre parti del mondo, e le soluzioni utilizzate negli Stati Uniti sono tossiche alle stesse concentrazioni.

Il secondo documento elencato anche note

L'utilità e l'eccellente profilo di sicurezza delle soluzioni topiche nasali e orali di PVP-I sono stati a lungo riconosciuti, specialmente a concentrazioni diluite (es. 0,001%). Una revisione dettagliata della sua attività virucida contro un'ampia gamma di virus comuni, inclusi i coronavirus SARS-CoV e MERS-CoV, va oltre lo scopo di questo articolo .

La riga successiva è

Come avvertimento, studi in vitro utilizzando il 10% e il 5% di PVP-I hanno dimostrato la cilotossicità sulle cellule respiratorie umane.

Continuano a proporre l'uso di PVP-I su pazienti noti o sospettati di avere Covid-19 su cui vengono eseguite procedure ad alto rischio (capo / collo) e sugli operatori sanitari prima e dopo l'esposizione a questi pazienti (applicare PVP-I nasale e orale prima e dopo il contatto con il paziente (con contatto ripetuto, applicare ogni 2-3 h, fino a 4 volte / giorno) negli operatori sanitari che non dispongono di DPI adeguati (ad esempio N95, PAPR).

Continuano a concludere, in parte,

È importante riconoscere che esiste un rischio potenziale in quanto il trattamento profilattico degli operatori sanitari potrebbe aumentare la suscettibilità all'infezione da SARS-CoV-2, influenzando la funzione mucociliare o l'immunità locale.

Uno studio sembra bloccato ( causare problemi di reclutamento sconosciuti?)

mentre un altro ha testato ( in vitro ) un tipo molto specifico di PVP-I (gelificazione) in circostanze molto limitate.

L'ultimo documento è dettagliato e completo h (anche se per favore nota la parola potenziale nel titolo), e puoi saltare direttamente alla sezione PVP-I, dove dicono

[il giapponese] collutorio non è disponibile nel Regno Unito, anche se può ancora essere acquistato in Germania e in altri paesi. Come soluzione all'1%, PVP-I è disponibile a Hong Kong, Corea, Singapore, Malesia, Filippine e Taiwan.

Efficacia battericida e virucida in vitro di gargarismi / colluttorio con iodio-povidone contro i patogeni delle vie respiratorie e del tratto orale
Considerazione del povidone-iodio come intervento di sanità pubblica per COVID-19: utilizzo come "dispositivo di protezione individuale" per i fornitori di prima linea esposti a cure oncologiche ad alto rischio per la testa e il collo e la base del cranio COVID-19: Profilassi intranasale povidone-iodio nel personale sanitario e nei pazienti ricoverati in prima linea (PIIPPI)
Studi di tossicità in vivo e in -Vitro Inattivazione di SARS-CoV-2 mediante formulazioni per la formazione di gel in situ di iodio-Povidone
Potenziale ruolo dei risciacqui orali mirati all'involucro lipidico virale in SARS-CoV -2 Infezione

Modificato per aggiungere : In caso di confusione, ho affermato che la risposta è sconosciuta , e che la maggior parte delle soluzioni PVP-I disponibili sono tossiche nella maggior parte dei paesi. Non sono un sostenitore del suo utilizzo più del 70% di alcol etilico o candeggina!

Ho risposto a questa domanda perché è importante interagire con le persone che cercano risposte in questa pandemia e perché i consigli dannosi sono all'ordine del giorno (anche i leader nazionali li stanno facendo, e sono circondati da esperti). E per dimostrare che le loro preoccupazioni non sono state disattese da alcuni medici. E che, come la scoperta di Barry Marshall, a volte sono le cose più "ridicole", "assurde" e "idiote" che si rivelano vere in medicina. Ma Barry Marshall ha pagato un prezzo alto per dimostrare la sua teoria, sia fisicamente che emotivamente, anche se vincere il Premio Nobel è stata una bella scusa e un riconoscimento per i milioni e milioni di persone che ha salvato dal barbaro approccio al trattamento dell'ulcera cronica e dei tumori allo stomaco prima la sua scoperta.

Sembra biologicamente inverosimile che un collutorio influisca sul rinofaringe e penetri anche nei dotti delle ghiandole salivari. Inoltre, quando applico lo iodio povidina sulla pelle aspetto che si asciughi prima di considerare la pelle "pulita". E se questi virus respiratori sono nella bocca, quasi certamente lo sono anche negli alveoli.
@GrahamChiu - Chiaramente non hai letto nessuno dei link; la maggior parte usa anche qualche forma di applicazione nasale. In Giappone, penso che siano solo i gargarismi, ma non ne sono sicuro. Inoltre, tieni presente che sto citando documenti, non inoltrando la mia opinione. Quindi leggi i giornali e discuti con gli autori. Le menti chiuse sono un ostacolo alla scienza. Chiedi al vincitore del Premio Nobel (Medicina) Barry Marshall. Inoltre, così lasci asciugare PVP. Lo faccio solo per i prelievi spinali; Sono liberale con la roba bagnata e quando è passato abbastanza tempo, ne pulisco un po 'con una garza sterile. Infine, di nuovo, leggi i link.
hai citato principalmente studi in vitro e le loro speculazioni sull'uso di Vivo. Se ci fosse qualcosa di veramente rilevante nella domanda avresti dovuto citarla piuttosto che chiederci di leggere i giornali. Sto solo esprimendo un punto di vista scettico.
@GrahamChiu - Ho risposto alla domanda. La speculazione è tutto ciò che è disponibile, e se leggessi anche le citazioni, avresti visto che era coinvolta l'applicazione nasale. Leggi l'intera risposta prima di speculare su te stesso.
La domanda si collega a un articolo sull'uso dei gargarismi PI 4 volte al giorno per prevenire COVID-19. Ripeto che questo non è biologicamente plausibile poiché è un virus respiratorio che attacca gli alveoli.
@GrahamChiu - Fortunatamente c'erano 2 medici che erano contrari alla certezza prevalente che i batteri non potessero sopravvivere nello stomaco. Mi chiedo quante centinaia di migliaia (forse milioni) di persone hanno salvato da vagotomie, gastrectomie e morte per cancro?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...