Domanda:
La terapia cognitivo comportamentale è effettivamente efficace?
Dave Liu
2018-02-17 03:23:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è un trattamento efficace e prevede l'uso di farmaci? Ho sentito che le persone lo usano per attacchi di panico e depressione. Quali prove ci sono per l'efficacia?

Due risposte:
#1
+6
Dave Liu
2018-02-17 03:28:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

, secondo: The National Center for Biotechnology Information (NCBI) degli Stati Uniti

e National Heath Service ( NHS) del Regno Unito.

La terapia cognitivo comportamentale è un metodo clinicamente approvato per curare la depressione, senza l'uso di farmaci.

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è una forma comune e ben studiata di psicoterapia, che combina terapia cognitiva e comportamentale.

L'obiettivo è rivelare e modificare credenze false e angoscianti, perché spesso non sono solo le cose e le situazioni stesse che causano problemi, ma anche l'importanza che attribuiamo a loro.

Ad esempio, uno schema di pensiero pericoloso potrebbe essere quando qualcuno trae immediatamente conclusioni negative da un evento, le generalizza e le applica situazioni. In psicologia, questo modo di pensare generalizzato è chiamato "generalizzazione eccessiva". Un altro angosciante errore di ragionamento è "catastrofico": se accade qualcosa di inquietante, le persone traggono immediatamente conclusioni esagerate sulla portata del presunto disastro.

Tali schemi di pensiero possono talvolta svilupparsi in profezie che si autoavverano e creare difficile per le persone colpite. La terapia cognitiva aiuta le persone a imparare a sostituire questi schemi di pensiero con pensieri più realistici e meno dannosi. Aiuta anche le persone a pensare in modo più chiaro ea controllare meglio i propri pensieri.

Come funziona la terapia comportamentale?

La terapia comportamentale presume che il comportamento umano sia appreso e può quindi essere disimparato o reimparato e mira a scoprire se determinati modelli comportamentali rendono la tua vita difficile o intensificano i tuoi problemi. Nella seconda fase lavori per modificare queste abitudini comportamentali.

Ad esempio, le persone che hanno sviluppato pensieri depressivi spesso tendono a ritirarsi e ad abbandonare i propri hobby. Di conseguenza, si sentono ancora più infelici e isolati. La terapia cognitiva aiuta a identificare questo meccanismo e trovare modi per diventare di nuovo più attivi.

La terapia cognitivo comportamentale si concentra sui problemi attuali e trova soluzioni per loro. È molto più preoccupato di affrontare i problemi attuali. La cosa più importante è aiutare le persone ad aiutare se stesse: dovrebbero essere in grado di affrontare di nuovo le loro vite senza terapia il prima possibile. Ciò non significa che la terapia cognitivo comportamentale ignori completamente l'influenza degli eventi passati. Ma si occupa principalmente di identificare e modificare gli attuali pensieri angoscianti e modelli comportamentali.

Ad esempio, nei disturbi d'ansia, la terapia comportamentale spesso include metodi di apprendimento per aiutarti a calmarti. Ad esempio, puoi imparare a ridurre l'ansia inspirando ed espirando consapevolmente profondamente in modo che il tuo corpo e la respirazione possano rilassarsi. Quando lo fai, ti concentri sul tuo respiro invece di ciò che sta causando la tua ansia. Questi tipi di tecniche possono aiutarti a calmarti invece di preoccuparti per l'ansia.

Quando la terapia cognitivo comportamentale è un'opzione?

Cognitivo comportamentale la terapia viene utilizzata per trattare condizioni come depressione, ansia, disturbi ossessivo-compulsivi e dipendenze.

La terapia cognitivo comportamentale richiede l'impegno del paziente e la propria iniziativa. La terapia può avere successo solo se il paziente prende parte attivamente al trattamento e lavora anche sui suoi problemi tra le sessioni. Questa può essere una sfida considerevole, specialmente con condizioni gravi come depressione o disturbi d'ansia. Questo è il motivo per cui a volte vengono utilizzati farmaci all'inizio per alleviare rapidamente i sintomi peggiori in modo da poter iniziare la psicoterapia.

La scelta di un certo tipo di psicoterapia dipende anche dagli obiettivi. Se senti il ​​bisogno di approfondire le cause dei tuoi problemi, la terapia cognitivo comportamentale probabilmente non è la scelta giusta. È particolarmente utile se sei interessato principalmente ad affrontare problemi specifici e ti interessa solo secondariamente il "perché".

Quanto tempo ci vuole?

È importante che tu e il tuo psicoterapeuta abbiate un rapporto di lavoro stretto e di fiducia. A volte può volerci un po 'per trovare il terapista giusto.

Nella prima sessione spiegherai brevemente i tuoi problemi attuali e delineerai le tue aspettative. Ciò costituisce la base per discutere gli obiettivi della terapia e il piano terapeutico. Il piano può essere modificato se i tuoi obiettivi personali cambiano nel corso della terapia.

La terapia spesso include la registrazione dei tuoi pensieri in un diario per un certo periodo di tempo. Il terapeuta verificherà con te le seguenti cose: percepisco le cose in modo appropriato e realistico? Cosa succede se mi comporto diversamente da come mi comporto normalmente in una determinata situazione? Discuterai regolarmente di eventuali problemi che potresti avere e dei progressi che hai fatto.

La terapia cognitivo comportamentale utilizza anche esercizi di rilassamento, metodi per alleviare lo stress e il dolore e alcune strategie per la risoluzione dei problemi.

Alcune persone si sentono già molto meglio dopo poche sedute, mentre altre necessitano di cure per diversi mesi. Ciò dipende, tra le altre cose, dal tipo e dalla gravità dei problemi. Una sessione individuale dura circa un'ora. Le sessioni di solito si svolgono una volta alla settimana. La terapia cognitivo comportamentale viene offerta negli studi di psicoterapia, negli ospedali e nelle cliniche di riabilitazione, a volte offerta anche come terapia di gruppo.

La terapia cognitivo comportamentale può avere anche effetti collaterali?

Gli effetti collaterali derivanti dalla psicoterapia non possono essere esclusi. Essere confrontati direttamente con i tuoi problemi o le tue ansie può essere molto stressante all'inizio e anche le relazioni potrebbero risentirne. È fondamentale parlare apertamente con il proprio psicoterapeuta in caso di difficoltà durante la terapia.

"Abbiamo visto che un terzo delle persone ha riaffiorato una memoria difficile, ha avuto più ansia o si è sentito stressato. Inoltre, non era raro avere un rapporto scadente con il terapeuta o un trattamento di bassa qualità. ' - Studio Science Daily sulla CBT basata su Internet

Lo stesso studio di Science Daily menziona:

"Il risultato generale della presente tesi è che gli effetti negativi si verificano nell'ICBT [Terapia cognitiva comportamentale Internet] e che sono caratterizzati da deterioramento, mancata risposta ed eventi avversi e indesiderati, simili ai trattamenti psicologici erogati faccia a faccia -face. "

Inoltre, ci sono diversi studi sugli effetti a lungo termine della CBT che sottolineano:

I servizi di terapia psicologica devono riconoscere che i disturbi d'ansia tendono seguire un decorso cronico e che buoni risultati con la CBT a breve termine non sono garanzia di buoni risultati a lungo termine.

È effettivamente efficace ??? Sì, gli studi medici attuali sembrano indicarlo.

In generale, la base di prove della CBT è molto forte. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per esaminare l'efficacia della CBT per gli studi controllati randomizzati. Inoltre, ad eccezione dei bambini e delle popolazioni anziane, non sono stati riportati studi meta-analitici di CBT su sottogruppi specifici, come minoranze etniche e campioni a basso reddito.

Quando la CBT NON è adatto?

Le crisi immediate in cui un individuo è a rischio di ferire se stesso o gli altri sono comunemente affrontate con farmaci ad azione rapida, poiché la CBT potrebbe non essere abbastanza veloce, rispetto alla situazione. A volte, gli effetti collaterali e altri rischi dell'assunzione di farmaci superano il rischio che quella persona compia azioni pericolose.

Inoltre, un articolo che esamina l'idoneità della CBT osserva:

È improbabile che i clienti con problemi sfocati, multipli o molto cronici, compresi quelli con un'etichetta diagnostica di disturbo di personalità grave, traggano beneficio dalla CBT a breve termine

Tutto sommato, vale la pena considerare.

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è efficace nel trattamento acuto della depressione e può fornire una valida alternativa ai farmaci antidepressivi (ADM) per pazienti unipolari ancora più gravemente depressi se implementati in modo competente.

La CBT sembra avere un effetto duraturo che protegge dalle successive ricadute e recidive dopo la fine di trattamento attivo, qualcosa che non si può dire per i farmaci.

CBI è risultato essere superiore all '[intervento comportamentale] nella riduzione dei sintomi di panico, evitamento comportamentale, comportamenti di sicurezza e cognizioni. Un'ampia percentuale dei pazienti del gruppo CBI ha soddisfatto i criteri per un cambiamento clinicamente significativo con una grande entità di cambiamento.

Bello. Due critiche preliminari: quando / per cosa è la CBT * non * la prima o anche una buona scelta (più enfasi) / Effetti collaterali solo per la CBT. Per PA ad es. quelli sono / potrebbero essere numerosi e ben documentati!
Buon punto. Aggiungerò che la CBT non serve a sostituire gravi squilibri chimici, che mettono una persona a rischio immediato. È stato incurante da parte mia non aggiungere altro sugli effetti collaterali.
#2
+3
Chris Rogers
2018-10-08 20:14:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sono imbattuto in una domanda simile in Psychology.SE mentre facevo ricerche sulla CBT per un corso che stavo studiando.

La risposta breve

Come farò nella risposta lunga, ci sono stati molti articoli che affermano che la CBT è molto efficace e ci sono articoli che hanno affermato che non è così efficace come è stato affermato.

La CBT è non un unico modello di terapia, applicabile a tutti i clienti in tutte le situazioni. Questa è stata una delle critiche mosse alla CBT, secondo cui il suo approccio `` taglia unica per tutti '' alla natura complessa dei problemi umani, inevitabilmente, non riuscirà a soddisfare i bisogni di molti o (nella migliore delle ipotesi), si concentrerà semplicemente sulla riduzione dei sintomi . (Reeves, 2013)

Ci sono pochi fattori che possono impedire che la CBT diventi efficace, e un operatore CBT addestrato e certificato sarà in grado di valutare l'idoneità della CBT. Se operano in modo etico, non andranno avanti con la fornitura di CBT a qualcuno di cui non ne trarrebbe beneficio.

Uno dei principali fattori che non consente alla CBT di funzionare è che se il cliente non è disposto o in grado di sfidare i loro pensieri e comportamenti, la CBT non sarà efficace.

Risposta lunga

Per la risposta lunga, che aiuterà a spiegare alcuni dei motivi per cui la CBT potrebbe non funzionare con alcune persone, userò molto del lavoro che ho messo in un saggio che ho dovuto scrivere per il mio corso di psicoterapia che copriva la terapia cognitivo comportamentale (CBT) e approcci integrativi alla terapia.

La CBT è un modello di approccio integrativo e abbiamo dovuto esaminare come un approccio integrativo può essere utilizzato per supportare il cliente all'interno di un caso di studio fornito.


Case study fornito

Hassan è stato indirizzato a te per stress e ansia legati al lavoro. Ha una posizione dirigenziale e ha difficoltà a farcela. Al momento le informazioni che hai è che è un musulmano di 42 anni, sposato con 2 figli. Vive nel Regno Unito dall'età di 5 anni quando i suoi genitori si sono recati qui. Suo padre è morto due anni dopo e Hassan, in quanto figlio maggiore, si è sentito responsabile del benessere di sua madre, delle sue sorelle e della sua stessa famiglia.

La tua segnalazione avviene tramite un programma di assistenza ai dipendenti. La valutazione di Hassan mostra un alto livello di ansia senza depressione. Altrimenti è in forma e in salute. Puoi offrirgli sei sessioni con altre sei sessioni, se appropriato.


Un articolo ( Dhami & Sheikh, 2000) adattato da un capitolo in Prendersi cura di Muslim Patients , pubblicato da Radcliffe Medical Press, Oxford, Inghilterra; fornisce le informazioni chiave necessarie per consentire un'adeguata ascolto delle preoccupazioni dei clienti musulmani. La sezione delle vignette dell'articolo fornisce alcuni detti di Maometto riguardanti i rapporti con i genitori e uno di loro sottolinea che dovresti "sforzarti di servirli".

Se il cliente ha avuto l'opportunità di integrarsi completamente con la cultura occidentale in cui vivono, potrebbero essere più aperti a sfidare i loro pensieri e le loro convinzioni, tuttavia dobbiamo essere consapevoli che come terapisti, proprio come noi non siamo qui per giudicare, per esempio, sulla sessualità ( Pink Therapy, 2016) ( UKCP, 2015), non siamo in grado di giudicare se un credo culturale o religioso sia giusto o sbagliato, soprattutto quando non siamo preti, vicari, rabbini , imam o simili. Non solo, se il cliente è devoto nelle sue convinzioni religiose, allora non cambieremo quelle convinzioni molto facilmente, se non del tutto. ( Babilonia, 2015)

L'unico momento in cui possiamo intervenire su qualsiasi credo religioso o culturale è quando si ritiene che le leggi possano essere violate come l'FGM Act ( Home Office, 2016) ( Crown Prosecution Service, nd), nel qual caso rinviamo il caso legale alle autorità necessarie e spetterebbe alla professione legale e non al terapista.

Punti di forza e limiti degli approcci integrativi alla consulenza

Punti di forza

La consulenza integrativa e la psicoterapia possono essere viste come uno degli approcci più efficaci all'interno della consulenza. ( The Counseling Directory, 2013) L'idea alla base dell'approccio integrativo è che nessun singolo approccio si adatta a ogni cliente e quindi utilizzi approcci e modelli di terapia diversi per adattarsi alla situazione e al cliente. L'articolo all'interno di The Counseling Directory citato afferma inoltre che la terapia integrativa ha quattro diverse categorie:

  • fattori comuni
    Guardando gli strumenti comuni disponibili in ciascun approccio che può essere utile nella terapia. Rapporto terapeuta / cliente, qualità del terapeuta - considerazione positiva e congruenza ecc. - liberazione emotiva e chiarimento ecc.
  • eclettismo tecnico
    Il terapeuta esamina e seleziona i migliori interventi basandosi sull'esperienza e sulla conoscenza di ciò che ha funzionato in passato per altri, attraverso teorie e letteratura di ricerca.
  • integrazione teorica
    La combinazione di due approcci con una filosofia comune. Le idee combinate sono teoricamente le stesse l'una dell'altra. Ad esempio, la terapia cognitivo comportamentale (CBT) fa parte della categoria di integrazione teorica, poiché è una combinazione di comportamentismo e terapia comportamentale, teorie cognitive e la loro applicazione in contesti terapeutici (Reeves, 2013), inoltre, la terapia analitica cognitiva è anche un'integrazione teorica della terapia psicodinamica e della terapia cognitiva.
  • integrazione assimilativa
    Il terapeuta si attiene principalmente a un approccio terapeutico, ad esempio umanistico o psicodinamico, ma utilizzerà anche strategie e modelli di altri approcci terapeutici. La combinazione di idee assimilerà la forma pura dell'approccio terapeutico primario.

Limitazioni

Le limitazioni di qualsiasi terapia integrativa dipendono dalla categoria di integrazione.

Integrazione teorica

Un problema identificato nell'integrazione teorica è che è difficile integrare alcune teorie; ad esempio, è difficile integrare teoria psicodinamica e teoria comportamentale. L'approccio psicodinamico suggerisce che le nostre prime esperienze dalla nascita in poi e il loro impatto portano ai nostri problemi psicologici, dove la teoria del comportamento vede i problemi molto più gradevoli al cambiamento (Reeves, 2013). Queste differenze determinano incompatibilità tra queste teorie.

Integrazione assimilativa

Con questo tipo di integrazione, non c'è equilibrio rispetto alle altre forme di integrazione. Laddove il terapeuta è principalmente psicodinamico o umanista, ad esempio, sceglierà e sceglierà idee da altri approcci che potrebbero non essere portati avanti dal loro approccio primario, ma possono funzionare in modo molto efficace e contribuire al trattamento o al piano di trattamento.

Eclettismo tecnico

Questo condivide somiglianze e differenze con l'integrazione assimilativa, ma non ha basi teoriche per l'approccio. ( The Counseling Directory, 2013)

Poiché la CBT è un modello integrativo teorico ed è difficile integrare alcune teorie, la CBT non può e non incorpora alcuna teoria psicodinamica. Tuttavia, se hai intenzione di lavorare in modo completamente integrativo, devi tenere a mente anche le teorie all'interno dell'approccio psicodinamico. Se la terapia sembra aver bisogno di alcuni interventi psicodinamici, allora potrebbe essere necessario abbandonare le sessioni di CBT a volte e concentrarsi sugli interventi psicodinamici, magari attraverso la Terapia Analitica Cognitiva, prima di continuare con la CBT.

Il concetto di base della CBT

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è stata sviluppata da Aaron Temkin Beck e, come accennato in precedenza, la CBT è una combinazione di comportamentismo e terapia comportamentale, teorie cognitive e la loro applicazione in contesti terapeutici (Reeves, 2013). La CBT aiuta a cambiare il modo in cui pensi, da cui la parola Cognitivo e ciò che fai, da cui la parola Comportamento.

Una situazione di vita difficile, relazione o un problema pratico può portare a:

  • Pensiero alterato
  • Emozioni e sentimenti alterati
  • Comportamento alterato
  • Sensazioni fisiche alterate o sintomi

Le cose possono accadere anche nell'altro modo. Qualsiasi delle alterazioni di cui sopra può portare a una situazione di vita difficile, relazione o problema pratico ( Royal College of Psychiatrists, nd).

La CBT funziona cercando di convincere il cliente a pensare su una situazione in un modo più utile al fine di andare avanti utilizzando comportamenti più utili.

Il concetto di base di REBT

Terapia comportamentale emotiva razionale (REBT) è stato generalmente messo sotto il stesso ombrello della CBT, tuttavia, sebbene abbia somiglianze, REBT è diverso. Laddove la CBT è stata sviluppata da Aaron Beck, REBT è stata sviluppata da Albert Ellis quando ha iniziato a perdere la fiducia nel tipo di psicoanalisi che stava usando.

REBT è un modello di terapia e crescita personale pratico e guidato dall'azione. Non si concentra solo sui comportamenti del cliente, ma consente anche al cliente di comprendere i comportamenti degli altri e fornire tecniche che aiuteranno a risolvere i problemi futuri.

Sebbene REBT guardi principalmente alle nostre attuali convinzioni e comportamenti , esamina anche la causa e l'effetto delle esperienze e credenze passate che creano le nostre convinzioni e comportamenti attuali. Lo fa mentre mira a cambiare le convinzioni irrazionali in credenze razionali rapidamente piuttosto che lentamente, tuttavia, un punto chiave da notare è che il terapeuta non impone credenze razionali al cliente, ma accetta che ci siano credenze non razionali che possono aiutare le persone a raggiungere felicità. In questo modo, il terapeuta accetta il sistema di valori del cliente.

REBT, utilizza una formula ABCDE.

  • Un'esperienza attivante
    Inoltre indicato da alcuni come Evento di sensibilizzazione iniziale (ISE), questa è la causa principale della nostra infelicità
  • B elief
    Credenze autodistruttive irrazionali che sono la fonte di la nostra infelicità, o derivano dalle conseguenze dell'ISE
  • C onconseguenze
    I sintomi nevrotici e i sentimenti e le emozioni negative che derivano dall'ISE e / o dalle convinzioni
  • D ispute
    Dobbiamo contestare e sfidare queste convinzioni irrazionali affinché il cliente possa godere di una visione equilibrata della vita
  • E ffects
    Il cliente deve imparare a godere degli effetti delle nuove convinzioni razionali e abituarsi ai cambiamenti, facendoli diventare la nuova norma.

Le carenze della CBT

Come accennato prima, una delle idee avanzate sulla CBT è che sia una forma adatta di terapia per tutti i problemi umani. Questa idea può essere dannosa per alcuni aspetti, poiché la CBT non è adatta a tutte le condizioni psicologiche.

È interessante notare che, durante la ricerca sull'efficacia complessiva della CBT, mi sono imbattuto in alcuni elementi degni di nota.

  • Carl Rogers ha enfatizzato la qualità della relazione terapeutica come condizione necessaria e sufficiente per una terapia di successo ( Rogers, 1957) mentre i terapisti della CBT tendono a vedere l'alleanza come più strumentale nell'assicurare l'adesione del paziente a il protocollo di trattamento (ad es. Dunn, et al., 2006) ( Goldsmith, et al., 2015)
  • The Countess of Mar in the House of Lords ha suggerito che i risultati di uno studio sull'efficacia della CBT e GET (terapia di esercizio graduale) erano stati artificialmente gonfiati (BACP, 2013)
  • Un team internazionale di ricercatori ( Cuijpers, et al. , 2016) conclude che

    … La CBT è "probabilmente efficace" con depressione maggiore, disturbo d'ansia generale, disturbo di panico e disturbo d'ansia sociale, ma non così efficace come è stato affermato, a causa a bias di pubblicazione, scarsa qualità degli studi e uso di gruppi di controllo in lista d'attesa come comparatore. (BACP, 2016)

  • La CBT si basa tanto sullo sviluppo di un'alleanza terapeutica quanto su un approccio psicodinamico e umanistico. Il successo della terapia sarà, almeno in parte, informato dalla natura del processo terapeutico, e non semplicemente dall'applicazione di particolari idee teoriche, come alcuni suggeriscono (Reeves, 2013)
  • La letteratura recente fornisce abbastanza forte evidenza che la CBT in aggiunta ai farmaci antipsicotici è efficace nella gestione della schizofrenia acuta e cronica ( Rathod & Turkington, 2005). Tuttavia, vorrei sottolineare che la CBT non è stata utilizzata da sola in nessuno di questi studi da quello che ho visto. È stato usato con attenzione in combinazione con l'aiuto psichiatrico e farmaci antipsicotici.

Un'alternativa alla CBT chiamata terapia metacognitiva (MCT) è stata propagandata per essere migliore della CBT. Ma è stato sviluppato dalla Manchester University ( Addelman, 2020) e studiato dalla Manchester University ( Wells, 2019), quindi sono necessari più studi indipendenti.

In ogni caso, se il cliente non è in grado o non è disposto a sfidare i propri pensieri e comportamenti, la CBT non sarà efficace.


Riferimenti

Addelman, M. (2020). Nuova terapia più efficace della terapia cognitivo comportamentale per la depressione. Estratto da: https://medicalxpress.com/news/2020-05-therapy-effective-cognitive-behavioral-depression.html

Babilonia, S. (2015). Sfidare il privilegio religioso nella vita pubblica Estratto da: http://churchandstate.org.uk/2015/10/the-problem-with-faith-11-ways-religion-is- distruggere l'umanità /

BACP. (2013). Politica. Therapy Today, 24 (2), pag. 52.

BACP. (2016). Notizia. Therapy Today, 27 (8), pag. 6.

Crown Prosecution Service. (n.d). Guida legale sulla mutilazione genitale femminile. Estratto da: http://www.cps.gov.uk/legal/d_to_g/female_genital_mutilation/#a02

Cuijpers, P. et al. (2016). Quanto sono efficaci le terapie cognitivo-comportamentali per la depressione maggiore e i disturbi d'ansia? Un aggiornamento meta-analitico delle prove. World Psychiatry, 15 (3), pp. 245-258. https://doi.org/10.1002/wps.20346

Dhami, S. & Sheikh, A. (2000). La famiglia musulmana: predciament e promessa. The Western Journal of Medicine, 173 (5), pagg. 352-356. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1071164

Dunn, H., Morrison, A. P. & Bentall, R. P. (2006). La relazione tra idoneità del paziente, alleanza terapeutica, rispetto dei compiti a casa ed esito nella terapia cognitiva per la psicosi. Clinical Psychology & Psychotherapy, 13 (3), pp. 145-152. https://doi.org/10.1002/cpp.481

Goldsmith, L. P., Lewis, S. W., Dunn, G. & Bentall, R. P. (2015). I trattamenti psicologici per la psicosi precoce possono essere benefici o dannosi, a seconda dell'alleanza terapeutica: un'analisi delle variabili strumentali. Medicina psicologica, 45 (11), pagg. 2365-2373. https://doi.org/10.1017/S003329171500032X

Home Office. (2016). Segnalazione obbligatoria delle mutilazioni genitali femminili: informazioni procedurali. Estratto da: https://www.gov.uk/government/publications/mandatory-reporting-of-female-genital-mutilation-procedural -informazioni

Pink Therapy. (2016). Perché mi dimetto dalla British Association for Counseling and Psychotherapy. Estratto da: https://pinktherapyblog.com/2016/02/17/why-i-am-resigning-from- the-british-association-for-counseling-and-psychotherapy /

Rathod, S. & Turkington, D. (2005). Terapia cognitivo comportamentale per la schizofrenia: una revisione. Current Opinion in Psychiatry, 18 (2), pp. 159-163. https://doi.org/10.1097/00001504-200503000-00009

Reeves, A. (2013). Introduzione alla consulenza e alla psicoterapia: dalla teoria alla pratica . Londra: SAGE Publications Ltd ..

Rogers, C. (1957). Le condizioni necessarie e sufficienti per il cambiamento della personalità terapeutica. Estratto da: http://www.shoreline.edu/dchris/psych236/Documents/Rogers.pdf

Royal College of Psychiatrists. (nd) Valutazione di 5 aree. Estratto da: https://www.rcpsych.ac.uk/healthadvice/treatmentswellbeing/cbt/5areas.aspx

The Counseling Directory. (2013). Psicoterapia integrativa come forma efficace di consulenza. Estratto da: http://www.counselling-directory.org.uk/counsellor-articles/integrative-psychotherapy-is-the-best- approccio

UKCP. (2015). Memorandum of Understanding (MoU) sulla terapia di conversione nel Regno Unito. Disponibile su: https://www.psychotherapy.org.uk/wp-content/uploads/2016/09/Memorandum-of-understanding-on-conversion-therapy.pdf

Wells A (2019) Breaking the Cybernetic Code: Understanding and Treating the Human Metacognitive Control System to Enhance Mental Health. Frontiers in Psychology, 10 (2621). https://doi.org/10.3389/fpsyg.2019.02621



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...