Domanda:
È possibile testare una visione dei colori anomala su schermi comuni?
Džuris
2018-12-31 20:24:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho cercato su Google alcuni test online che dovrebbero testare i problemi di visione dei colori. Ma poi ho capito che ogni immagine è resa attraverso gli stessi 3 pixel di colore. Così sembra: se uno percepisce il pixel rosso in modo diverso dal pixel verde, quella persona sarà in grado di distinguere le diverse combinazioni di questi due.

È corretto che i test di visione dei colori mostrati sullo schermo del computer sarà solo in grado di diagnosticare la dicromazia (nel migliore dei casi) ma non la tricromia anomala?

Una risposta:
#1
+6
LаngLаngС
2019-01-01 00:08:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, è possibile testarlo, ma con alcune limitazioni molto severe per la maggior parte dei test classici, come le lastre di Ishihara.

Se vai alla pagina di Wikipedia per il test di Ishihara potresti vedere una dimostrazione di effetti che si applicheranno o meno al tuo tipo personale di visione. Ciò diventa ancora più sorprendente se mostri quelle immagini (preferibilmente tutte le tavole di questo test) a una persona con un tipo noto di daltonismo noto.

Ma questo è esattamente limitato in base a ciò che indicano i tuoi pensieri iniziali. Vai ad esempio al Test della visione dei colori, fai il test con il tuo schermo standard, ripeti il ​​test con un noto "schermo difettoso". Il test ha un bel design ma anche le persone con alcune carenze piuttosto gravi possono "batterlo", tanto più facile con schermi cattivi, cambiano l'angolo di visione (guarda di lato, inclina lo schermo).

Il futuro dei test della visione dei colori Oggi nel nostro mondo digitale si potrebbe pensare, perché non abbiamo un semplice test del daltonismo basato su computer. Purtroppo non è così semplice come sembra. Ci sono due problemi principali:

  1. I display dei computer utilizzano solo tre colori principali: rosso, verde e blu (RGB). Ogni altro colore viene mescolato da questi tre colori. I test dell'anomaloscopio e della lanterna utilizzano diverse sorgenti luminose che non possono essere simulate da un display.
  2. Ogni display del computer ha una gamma di colori diversa che copre, piccole differenze nelle sorgenti luminose, luminosità diversa e altro ancora. Ciò causa risultati di test diversi. Solo computer calibrati possono essere utilizzati per eseguire tali test basati su computer.

La City University di Londra ha sviluppato un test della visione dei colori basato su computer che si basa anch'esso sullo stesso principio delle piastre pseudoisocromatiche e dei test di disposizione. La differenza principale è che i colori cambiano costantemente, il che dà risultati davvero buoni. Di recente hanno utilizzato il loro test per controllare la visione dei colori nei candidati pilota e sembra che il test di diagnosi del colore & (test CAD) potrebbe diventare uno strumento di screening standard per i test della visione dei colori. Almeno per alcune professioni, in cui la visione dei colori è fondamentale ma le persone con una forma lieve di visione dei colori continuano a funzionare perfettamente.


City University of London: un nuovo test della visione dei colori basato sul web

La versione web di questo test verrà eseguita su una varietà di monitor bilanciati per diverse fasi di luce diurna. Il film è stato comunque preparato e funzionerà al meglio su un monitor bilanciato per ~ 9000K. Questa è generalmente l'impostazione predefinita di fabbrica per la maggior parte dei monitor a colori. Le caratteristiche spettrali del pattern saranno influenzate dall'illuminazione ambientale e quindi questa dovrebbe essere mantenuta al minimo (cioè, usare il monitor in una stanza buia).


Notare che anche sebbene il test di cui sopra sia stato sviluppato specificamente "per il Web" fornisce solo un'indicazione approssimativa dei "problemi" con la visione dei colori.
A parte i problemi menzionati nelle citazioni sopra, il colore accurato è qualcosa molto difficile acquistare hardware per. Se sono anche in grado di visualizzare più di un sottoinsieme relativamente piccolo dell'intero spettro, la maggior parte degli schermi moderni è ottimizzata per 'pop' e non per una riproduzione dei colori realistica:

Se entri in un Walmart, in un Best Buy o in uno dei principali rivenditori di TV, tutti i televisori mostrano video identici, ma i loro colori saranno notevolmente (o odiosamente) diversi su ogni TV sul muro, anche in Best Buy showroom Magnolia di fascia alta. Perché? Uno dei motivi è che i controlli dell'immagine TV sono stati utilizzati, ma questo sarebbe ancora vero anche con televisori freschi di fabbrica appena estratti dalla scatola. È anche vero con smartphone e tablet che di regola non forniscono alcun controllo del colore, il che probabilmente è meglio perché il tweaking visivo generalmente peggiora le cose. E questa è esattamente la causa principale del problema che ha origine proprio in fabbrica: i display non sono regolati e calibrati individualmente completamente con gli strumenti, e invece dipendono da modifiche visive ad un certo punto durante la produzione.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...