Domanda:
Quali sono i rischi per la salute a lungo termine derivanti da ripetute iniezioni di cortisone?
Zaralynda
2015-05-05 00:30:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sono rotto il gomito (frattura della testa del radio, circa 13 mesi fa). Un anno dopo l'incidente faceva ancora male durante alcune attività (come andare in bicicletta), quindi sono tornato dall'ortopedico.

L'ortopedico mi ha fatto un'iniezione di cortisone e mi ha detto di assicurarmi di andare in bicicletta e riferire in un mese come si sente il mio gomito. Un mese dopo l'iniezione, il mio gomito non è nelle stesse condizioni in cui si trovava prima dell'infortunio, ma non provo più dolori lancinanti quando vado in bicicletta (mi sento intorpidito e stanco).

L'ortopedico ha dichiarato che l'iniezione di cortisone è un trattamento di successo e ha detto che dovrei continuare ad andare in bicicletta e praticare lo yoga, e forse anche iniziare a sollevare pesi perché migliorare la mia forza aiuterà. Ha detto che se inizia a far male di nuovo, entra e prendi un altro colpo. Finché non ricevo i colpi di cortisone più di una volta all'anno, non vede che ci sarà un problema.

Ho 35 anni e spero di essere attivo per molto tempo. Un colpo di cortisone annuale è ancora molto cortisone. Quali sono i rischi a lungo termine di iniezioni ripetute?

Sai: era intra-articolare o peri-articolare (quest'ultimo avrebbe comportato pochi colpi sparsi per la zona).
@anongoodnurse solo un colpo
Per essere chiari, questo è un colpo di cortisone, non un altro corticosteroide?
Una risposta:
#1
+3
HDE 226868
2015-12-03 04:32:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Inizierò evidenziando un paio di studi più generali:

  • Cole & Schumacher (2005): uno studio generale sui corticosteroidi, questo ha scoperto che alcuni corticosteroidi possono essere privi di effetti collaterali (in particolare, corticosteroidi intraarticolari) per una serie di iniezioni a breve termine per un breve periodo di tempo (un'iniezione ogni tre mesi per due anni). Tuttavia, altri corticosteroidi possono causare atrofia tissutale, se usati per lunghi periodi di tempo, anche per periodi inferiori a due anni. Detto questo, gli autori ritengono che sia necessaria una ricerca più generale per trarre conclusioni definitive. Un pdf completo dello studio è disponibile qui.
  • Raynauld et al. (2003): Questo è uno studio sugli steroidi intraarticolari generali, applicati all'osteoartrosi, che ha anche scoperto che non c'erano effetti dalle iniezioni. In due anni sono stati osservati effetti collaterali minimi. Questo ha utilizzato gli stessi intervalli di Cole & Schumacher: una iniezione ogni tre mesi per circa due anni.

Questi studi non hanno affrontato specificamente i colpi di cortisone che ti interessano; invece, si occupavano della più ampia classe di farmaci chiamati corticosteroidi. Trovo i risultati di questi studi interessanti, perché ci sono molti siti web là fuori che dicono l'esatto opposto: che una serie di effetti collaterali sono possibili se usati a lungo termine e possono benissimo verificarsi. Ho evidenziato questi studi in parte per dimostrare che potrebbero essere necessarie ulteriori ricerche e che farmaci diversi potrebbero funzionare meglio per persone diverse.

Il CDC ha un elenco di potenziali effetti collaterali derivanti dall'uso di corticosteroidi. I potenziali effetti collaterali a breve termine sono troppi per essere elencati, ma tratterò quelli a lungo termine:

  • Problemi di crescita nei bambini
  • Ossa fragili
  • Debolezza muscolare (vedere l'atrofia dei tessuti menzionata in Cole & Schumacher)
  • Diabete
  • Problemi agli occhi

Tuttavia - e questo è un enorme "tuttavia" - questo sembra concentrarsi principalmente sulle dosi assunte per via orale, e forse quotidianamente. In altre parole, gli effetti collaterali potrebbero cambiare in base al metodo di assunzione, sebbene questa potrebbe essere solo una piccola differenza. Inoltre, questi sono gli effetti dell'uso di corticosteroidi su una base molto più frequente di quanto ne avresti avresti - e anche in questo caso, questi effetti sono solo possibilità.

Questi studi sono le approssimazioni più vicine che posso combinare per affrontare il tuo caso specifico. Sembra che gli intervalli di tre mesi siano il periodo di tempo più lungo che sia stato studiato a fondo. In altre parole, il tuo regime sembra essere raro e più sicuro.

Ogni iniezione di cortisone ha il potenziale per effetti collaterali. Ma l'effetto combinato di questi colpi multipli molto probabilmente sarebbe stato diluito sostanzialmente. Studi con intervalli di tre mesi non hanno portato effetti collaterali (e i rischi dati dal CDC sembrano essere dovuti a dosi ripetute a breve termine), quindi sembra altamente improbabile che il tuo caso sia più grave.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...