Domanda:
Tutti i disinfettanti per le mani contribuiscono alla resistenza antibatterica?
Zaralynda
2015-04-04 08:48:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni disinfettanti per le mani contengono triclosan per uccidere i batteri. È stato scoperto che il triclosan contribuisce alla resistenza antibatterica.

Sto cercando di ridurre il mio uso di prodotti che contribuiscono alla resistenza antibatterica, ma disinfettanti per le mani sono convenienti quando il lavaggio a mano non è disponibile. Se passo a un disinfettante per le mani con alcol isopropilico, ucciderò comunque efficacemente i germi senza contribuire alla resistenza antibatterica?

Una risposta:
#1
+5
anongoodnurse
2015-04-04 11:37:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il disinfettante per le mani più sicuro dal punto di vista della riduzione della resistenza agli antibiotici è il disinfettante a base di alcol. È efficace contro un'ampia varietà di microrganismi.

Ricorda, tuttavia, che i disinfettanti per le mani non rimuovono lo sporco e le sostanze chimiche dalla pelle e tutti gli ingredienti nei disinfettanti per le mani vengono lasciati assorbire completamente dalla tua pelle . L'alcol rende la pelle un po 'più permeabile alle sostanze chimiche, quindi la raccomandazione corrente negli operatori ospedalieri è di lavarsi con acqua e sapone dopo alcuni usi di disinfettante per le mani. (Vedere il primo riferimento per il resto di noi.)

I disinfettanti per le mani dovrebbero essere usati principalmente solo come seguito opzionale al tradizionale lavaggio delle mani con acqua e sapone, tranne in situazioni in cui acqua e sapone non lo sono a disposizione. In questi casi, l'uso di un disinfettante a base di alcol è meglio di niente. I disinfettanti per le mani a base di alcol hanno circa la stessa capacità di rimuovere o uccidere i germi dalle mani, come dimostrato da molti studi, incluso uno piccolo sull'influenza:

Igiene delle mani con acqua e sapone oa base di alcol Lo sfregamento delle mani è molto efficace nel ridurre il virus dell'influenza A sulle mani umane, sebbene acqua e sapone siano l'intervento più efficace.

Il sapone e l'acqua hanno eliminato più virus rispetto ai tre sfregamenti a base di alcool, sebbene la differenza tra queste strategie non fosse grande.

Sebbene in teoria ciò sia possibile, la ricerca finora non ha trovato prove che l'uso del triclosan porti alla resistenza batterica.

La [FDA] ha affermato che non ci sono prove che suggeriscano che il triclosan sia pericoloso per l'uomo, ma diversi studi hanno scoperto che il triclosan può contribuire allo sviluppo della resistenza batterica (Aiello AE et al. Clin Infect Dis. 2007; 45 [suppl 2 ]: S137-S147). Inoltre, studi su animali hanno scoperto che la sostanza chimica può interferire con la funzione tiroidea (Paul KB et al. Toxicol Sci. 2010; 113 [2]: 367-379).

I pediatri consigliano di evitarlo nelle case con bambini. È diventato quasi onnipresente nell'ambiente, quindi dovrebbe probabilmente essere evitato nei detergenti per le mani, poiché la maggior parte finisce non sulle mani, ma nella nostra fornitura d'acqua, ecc.

L'evidenza è un solo un po 'più chiaro per i composti di ammonio quaternario (come il benzalconio cloruro) a causa di un elemento genetico batterico chiamato integron:

Negli ultimi decenni, vari meccanismi genetici coinvolti è stata identificata la diffusione dei geni di resistenza tra i batteri. Gli integroni, elementi genetici che acquisiscono, scambiano ed esprimono geni incorporati nelle cassette geniche (GC), sono uno di questi meccanismi. ... Inizialmente studiati principalmente in ambito clinico per il loro coinvolgimento nella resistenza agli antibiotici, il loro ruolo nell'ambiente è ora al centro dell'attenzione.

Ci sono alcune prove che i QAC possono causare un pressione di selezione per i batteri che trasportano integroni di resistenza agli antibiotici:

Gli integroni di classe 1 sono elementi genetici che trasportano geni di resistenza agli antibiotici e ai composti di ammonio quaternario (QAC) che conferiscono resistenza a detergenti e biocidi. ... Dimostriamo che la prevalenza degli integroni di classe 1 è maggiore nei batteri esposti a detergenti e / o residui di antibiotici ...

La resistenza ai QAC è diffusa tra una vasta gamma di microrganismi ... Sviluppo di resistenza sia nei batteri patogeni che in quelli non patogeni è stato correlato all'applicazione nella medicina umana e nell'industria alimentare. I QAC nei prodotti cosmetici entreranno inevitabilmente in intimo contatto con la pelle o le mucose della bocca e quindi è probabile che aumentino la pressione selettiva verso microrganismi più resistenti al QAC tra la flora della pelle o della bocca.

Igiene e disinfettante per le mani buona panoramica
Coinvolgimento di Integron nella diffusione ambientale della resistenza agli antibiotici
Impatti dell'attività antropica sull'ecologia degli integroni di classe 1 e dei geni associati agli integroni nel ambiente
Efficacia dei preparati per strofinare le mani a base di sapone e acqua e alcol contro il virus influenzale H1N1 vivo sulle mani di volontari umani sub >
L'ampio uso di composti di ammonio quaternario migliora la selezione e la diffusione della resistenza antimicrobica e quindi minaccia la nostra salute?



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...