Domanda:
Un organo di un donatore maschio funziona su una paziente di sesso femminile?
Salman Khan Majlish
2019-02-18 06:19:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ogni cellula di un corpo umano contiene 46 cromosomi. Se è così, ogni cellula di un rene dovrebbe avere una coppia di cromosomi sessuali. Com'è possibile che un rene di una donatrice funzioni su un paziente con rene maschio?

Due risposte:
#1
+13
Nils Pawlik
2019-02-18 09:16:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I cromosomi non sono il fattore principale in questo. Il sistema immunitario (e gli anticorpi) è un po 'diverso. Ad esempio le donne hanno antigeni HLA più elevati e quindi si affidano a una terapia più immunosoppressiva.

Questa terapia è la cosa che rende possibile un trapianto, quasi tutti gli organi sono incompatibili con il corpo, ciò significa che devi sempre farlo somministrare farmaci per impedire al corpo di attaccare il nuovo organo. Quanto è necessario viene fatto tramite la corrispondenza HLA (vedi UC Davis (nd)), che è un argomento piuttosto ampio, puoi leggere il link se vuoi approfondire. la classificazione HLA potresti avere il rischio di non accettare il tuo nuovo organo e quindi il tuo farmaco sarà adattato alla compatibilità.

Anche la differenza tra maschio / femmina in generale è relativamente piccola, ci sono alcuni studi e tu può leggere Puoti et al (2016) per alcune differenze nei tassi di sopravvivenza ecc.

Riferimenti

Puoti, F., Ricci, A., Nanni- Costa, A., Ricciardi, W., Malorni, W., & Ortona, E. (2016). Trapianto di organi e differenze di genere: un esempio paradigmatico di intreccio tra determinanti biologici e socioculturali. Biologia delle differenze di sesso, 7 (1), 35. doi: 10.1186 / s13293-016-0088-4 pmcid: 4964018

UC Davis (nd) HLA Typing / Matching [Online]
Estratto da: https://health.ucdavis.edu/transplant/learnabout/learn_hla_type_match.html

Benvenuto in MedicalSciences.SE. Questa è una buona risposta, ma solo come suggerimento, potresti fornire riferimenti per i link che fornisci nelle risposte nel caso in cui i link si interrompano. In questo modo, le informazioni ** potrebbero ** essere trovate anche se lo fanno. L'ho fatto per questa domanda solo per aiutare.
Grazie per il gentile avviso, lo farò in futuro.
Solo un piccolo aggiustamento, suggerirei di cambiare "Gli anticorpi sono" in "Il sistema immunitario è". Gli anticorpi mediano alcuni tipi di sindromi da rigetto, ma in altri sono attori minori.
@DeNovo Grazie, molto vero. L'ho corretto. Ho cercato di rendere la risposta il più semplice possibile senza essere sbagliata, non così facile.
#2
+6
De Novo
2019-02-21 04:17:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

@NilsPawlik ha affrontato il problema di una mancata corrispondenza di genere tra donatore / ricevente (non è il fattore più importante, ma è qualcosa da considerare). Ho pensato di chiarire il punto sulla compatibilità donatore / ricevente.

Cosa rende compatibile un organo?

Ci sono molte cose diverse che fanno funzionare un organo donatore più o meno bene per un ricevente, ma ogni tipo di organo ha le sue sfide. Ad esempio, dove la corrispondenza delle dimensioni non è un problema per i trapianti di fegato, è importante per i trapianti di cuore e può essere un po 'importante per i trapianti di rene (Principi di Schwartz di Chirurgia, cap. 11) *. Per tutti i trapianti di organi solidi, tuttavia, il principale driver della compatibilità di organi e tessuti si trova in 6 geni sul braccio corto del cromosoma 6.

Gli antigeni distinguono il sé dal non sé

Tutti i vertebrati mascellari hanno un sistema immunitario adattativo e sono in grado di distinguere tra invasori (non sé) e cose che fanno parte del proprio corpo (sé). Questo sistema funziona esaminando i modelli nelle molecole biologiche (proteine, zuccheri, lipidi). Questi modelli sono chiamati antigeni. Quando trapianti un organo da un donatore a un ricevente, il sistema immunitario del ricevente esaminerà gli antigeni, o modelli, sulle cellule dell'organo donatore e deciderà se quelle cellule fanno parte del loro corpo o parte di un invasore.

Identificare e rispondere agli antigeni coinvolge l'intero sistema immunitario

Il modo in cui il sistema immunitario esamina e risponde a quegli antigeni coinvolge tutta una serie di importanti e complicate interazioni tra molti differenti solubili proteine, recettori e cellule, inclusi anticorpi, recettori dei linfociti T, citochine, macrofagi e altro, ma la chiave per prevedere quali organi funzioneranno bene è guardare gli antigeni stessi.

Gli HLA determinano se un ricevente riconoscerà un organo donatore come sé o non sé

Gli antigeni più importanti per capire se un organo donatore umano sarà compatibile con un ricevente umano sono chiamati antigeni leucocitari umani (HLA), perché sono modelli molecolari (antigeni) scoperti inizialmente su globuli bianchi umani (leucociti). Questi antigeni sono proteine ​​funzionali molto importanti che svolgono un ruolo particolare nel modo in cui funziona il sistema immunitario, ma per i nostri scopi puoi semplicemente pensare a loro come piccoli marcatori su ogni cellula che dicono o "Sono uno di voi! " o " Non sono uno di voi! ".

Questi marcatori (antigeni leucocitari umani) sono codificati nel genoma. I loro geni si trovano sul braccio corto del cromosoma 6. Questi geni fanno parte di un gruppo di geni chiamato Complesso maggiore di istocompatibilità (o MHC), perché sono una parte principale nel determinare se un donatore tessuto (histo) sarà compatibile con il sistema immunitario del ricevente.

Di che tipo di corrispondenza hai bisogno?

Ci sono molti molti molti diversi tipi di alleli MHC. Poiché gli HLA influenzano fortemente la nostra capacità di rispondere alle infezioni, questa variabilità è complessivamente positiva, ma complica l'immunologia dei trapianti. Poiché ci sono così tanti alleli MHC diversi, trovare una corrispondenza può essere difficile. Tuttavia, gli organi scarseggiano, quindi, invece di aspettare una corrispondenza esatta, l'obiettivo è spesso quello di trovare una corrispondenza sufficientemente valida.

Ulteriori letture

Oltre agli articoli collegati e alle considerazioni chirurgiche discusse in Schwartz, gran parte dell'immunologia rilevante qui è discussa in dettaglio nella sottosezione Immunologia dei trapianti del Capitolo 11. Raccomando anche il libretto di Lauren Sompayrac, How the Immune System Works per un'introduzione o una recensione.

Nota

* Anche i meccanismi di rigetto immunitario variano da tipo di organo a tipo di organo. I trapianti di fegato, ad esempio, non sono così suscettibili al tipo di rigetto causato da anticorpi preformati. Sono più suscettibili al tipo causato dai linfociti T (di nuovo, Schwartz Ch. 11, a meno che non vuoi vedere come questo sia ancora più complicato)



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...