Domanda:
Termine per coprire polipi, escrescenze benigne e maligne
IlludiumPu36
2018-07-30 08:34:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quale sarebbe il termine corretto da usare per indicare polipi, escrescenze benigne e maligne? Coprendo sia l'iperplasia che la displasia immagino ...

Il nome di un'indagine per polipi del colon?
No, I'm just seeking an overarching term to cover abnormal growth, both neoplastic and non-neoplastic (benign, pre-cancerous and malignant)
Due risposte:
#1
+4
Armatus
2018-07-30 15:23:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La displasia descrive la morfologia o la differenziazione cellulare anormale senza che il tasso di proliferazione ne sia influenzato. Le displasie possono provocare un aumento del numero di un tipo di cellula come conseguenza della riduzione di un altro tipo di cellula (ad esempio perché il primo tipo non riesce a differenziarsi nel secondo, ma non perché una cellula prolifera più del normale).

L'iperplasia descrive l'aumento della proliferazione cellulare che risulta da una risposta adeguata a un segnale di crescita. Ciò include, ad esempio, l'iperplasia dei globuli rossi a seguito di un ambiente ipossico o di trattamento con eritropoietina.

La neoplasia copre tutte le forme di proliferazione cellulare anormale. A differenza dell'iperplasia, le cellule neoplastiche proliferano indipendentemente dalla presenza o assenza del segnale di crescita. Se le cellule neoplastiche sono adesive, possono rimanere unite come un nodulo e formare un tumore. Se invadono altri tessuti, sono maligni e chiamati anche cancro.

I polipi sono "escrescenze" anomale, cioè appendici cresciute da un tessuto che normalmente non si verificano. Di solito, il tessuto che è cresciuto da solo non è anormale; piuttosto, ci sono quantità anormali di un segnale che istruiscono il tessuto a crescere. In questo caso, il polipo è solitamente iperplastico (aumento del numero di cellule) e talvolta anche ipertrofico (aumento delle dimensioni delle cellule). I polipi possono progredire in neoplasie, di solito prima benigne e negli stadi avanzati maligni.

L'unico termine che descrive sia l'iper- che le neoplasie è "iperproliferazione", che non è un termine medico. Questo ancora non include la displasia e non riesco a pensare a un termine che lo farebbe. Forse "comportamenti cellulari non nascenti" ...

https://en.wikipedia.org/wiki/Dysplasia ha una rapida panoramica di -plasie e -trofei.

#2
+2
Jan
2018-07-30 14:06:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il termine completo per escrescenze anomale è neoplasia o, in latino, neoplsia:

La neoplasia è una crescita nuova e incontrollata di cellule che non è sotto controllo fisiologico.

Le crescite anormali possono essere:

  • Benigne: forti > cresce ma non si diffonde o distrugge i tessuti vicini
  • Maligno: invade i tessuti vicini o si diffonde a organi distanti

Il termine tumore si riferisce a qualsiasi massa anormale di tessuto localizzata, benigna o maligna.

Il termine polipo copre tutti i tumori che crescono dalle mucose e si proiettano nel lume di un organo.

Mmm, che mi dici del cancro al sangue?
Blood cancer is an example of "abnormal growth" as they are all other examples mentioned so far. The Latin term is neoplasia.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...