Domanda:
Il sistema immunitario può abbattere qualcosa?
TheEnvironmentalist
2015-04-01 00:21:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ogni volta che si prende una pillola, si beve un bicchiere di vino o si usa una droga illecita, si capisce che gli effetti sono temporanei. La caffeina tiene sveglio solo per poche ore, l'alcol si intossica solo per poche ore, l'aspirina scaccia il mal di testa solo per poche ore. Ciò è dovuto al fatto che il sistema immunitario scompone i medicinali e, quando sono completamente spariti, lo è anche l'effetto.

Quindi il corpo può abbattere qualcosa?

Il presupposto è che il il corpo rimane in vita abbastanza a lungo da finire di scomporre (o non abbattere) la sostanza.

Si prega di non rispondere nei commenti.
Pensavo fosse chiaro che sono il fegato e i reni, non il sistema immunitario, a trattare i composti chimici che non sono desiderati nel corpo umano. E dalla parte superiore della mia testa, il piombo e altri metalli pesanti sono noti per rimanere nel corpo invece di essere adeguatamente rimossi.
Quattro risposte:
#1
+19
DrRandy
2015-04-01 00:31:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà, nel caso della maggior parte dei farmaci, non ha nulla a che fare con il sistema immunitario di per sé . In generale, i farmaci vengono modificati chimicamente (spesso nel fegato) per renderli inerti o escreti (nelle urine o nelle feci) rimuovendoli così dal corpo. Quando il fegato oi reni non funzionano correttamente, i farmaci non vengono escreti o digeriti, provocando un accumulo che può essere tossico.

#2
+14
Jez
2015-04-01 00:29:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Certamente no. Per definizione, non può abbattere i veleni (almeno non abbastanza rapidamente) per impedire che il corpo venga danneggiato o ucciso. Inoltre, non può abbattere (o "neutralizzare") molte sostanze radioattive. Un famoso esempio di ciò è stato l'omicidio di Alexander Litvinenko:

Il 1 ° novembre 2006 Litvinenko si ammalò improvvisamente e fu ricoverato in ospedale. La sua malattia è stata successivamente attribuita all'avvelenamento con radionuclide polonio-210 dopo che la Health Protection Agency ha trovato quantità significative dell'elemento raro e altamente tossico nel suo corpo.

Il polonio-210 era più in linea con quello che stavo cercando. Il presupposto era che il corpo rimanga vivo abbastanza a lungo da finire di abbattere (o non abbattere) la sostanza
#3
+2
Tomáš Zato - Reinstate Monica
2016-06-09 19:55:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, sono tipicamente il fegato e i reni responsabili della rimozione di sostanze chimiche indesiderate dal corpo, non il sistema immunitario. Va notato che fegato e reni non hanno "conoscenza" quale sostanza chimica sia "cattiva" e quale sia "buona" . Si sono evoluti per lasciare passare alcune sostanze chimiche, reagire con alcune sostanze chimiche ecc. Ma c'è una miriade di composti che hanno avuto così poca influenza sul processo evolutivo, che non siamo pronti a gestirli, poiché non essere in grado di gestirli non è stato selezionato nel processo di evoluzione.

Quindi il corpo può abbattere qualcosa?

tl; dr: No, ci sono molti composti chimici che non sono gestiti dal corpo umano idealmente e questo, anche se il corpo ha tempo sufficiente per gestirli, causa comunque gravi danni.

Non sono sicuro di cosa significhi esattamente abbattere qui, ma sicuramente lì sono alcuni composti che possono rimanere bloccati nel corpo, in particolare i metalli pesanti. Quelli e alcuni altri si accumulano nel corpo, probabilmente ma non necessariamente causando danni in futuro. Facciamo alcuni esempi:

Bioaccumulo

Il bioaccumulo è un processo in cui l'organismo (ad es. Tu) assorbe un determinato composto chimico a una velocità più rapida di quanto lo espelle o lo elabori, che è probabilmente ciò che tu inteso con " scomposizione ". Vedi sotto alcuni esempi di tale accumulo. Ricorda che il composto da accumulare non deve essere esattamente tossico, ma poiché il veleno è nella dose, finché accumuli qualcosa, alla fine diventerà tossico, se fosse anche acqua .

Argento

L'argento è un metallo pesante ed è stato utilizzato come disinfezione nella prima metà del XX secolo [1] . L'argento si accumula nel corpo umano, causando l ' argiria. Questo accade spesso alle persone che aderiscono alla cosiddetta "medicina alternativa", che include la promozione della sospensione d'argento come cura per tutti i tipi di malattie. [2]

Piombo

Il piombo è più pericoloso dell'argento ed è riconosciuto come importante problema di salute dall'OMS.

Altri esempi

Rinvierò l'elenco di altri esempi su wikipedia.

Tossificazione

Come ho detto nell'introduzione, l'evoluzione non ha preparato fegato e reni a molte sostanze chimiche. A volte il tentativo di farli reagire avvia la reazione tossica stessa e sarebbe meglio se la sostanza chimica rimanesse nel sangue così com'è e fosse escreta nelle urine. Tale evento è un tipo di tossificazione , la tossificazione può generalmente verificarsi ovunque, non solo nel fegato.

Metanolo

Il metanolo è noto come possibile componente tossico che può verificarsi accidentalmente nelle bevande alcoliche. Il metanolo condivide le proprietà di tossicità con l'etanolo, ma oltre a ciò, viene metabolizzato in acido formico nel fegato. Questo è il motivo per cui, se non ci sono alternative migliori, l'etanolo può essere somministrato per prevenire ulteriori avvelenamenti da metanolo poiché occupa il fegato e quindi arresta il processo di tossificazione. Tieni presente che questo funziona solo prima che il metanolo fosse già trasformato in acido formico. [3]

Arsenico

Oltre all'accumulo, anche l'arsenico è ossidato nel corpo che produce ossido di arsenico (III) molto più tossico che è il famoso veleno mortale.

Riferimenti:

#4
+1
kenorb
2015-04-08 23:55:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualsiasi farmaco assunto per via orale viene assorbito dal sistema digestivo, dove una grande quantità può essere distrutta dagli enzimi metabolici ( metabolismo di primo passaggio) ed entra nel sistema portale epatico. Quindi viene trasportato attraverso la vena porta nel fegato per essere assorbito nel flusso sanguigno ed espellere i rifiuti attraverso la bile. Alcuni altri bypassano il fegato, entrando direttamente nel sangue. Solo il 2-5% circa della dose viene escreto in forma invariata nelle urine.

L'emivita biologica di una sostanza si riferisce alla purificazione del corpo attraverso la funzione di reni e fegato oltre alle funzioni di escrezione per eliminare una sostanza dal corpo (tempo necessario alla concentrazione plasmatica di una sostanza per dimezzare il suo stato stazionario).

Ecco i comuni farmaci da prescrizione che ha la sua alta emivita:

E qui sono i metalli:

  • Il mercurio (come metilmercurio) nel corpo ha un'emivita di circa 65 giorni.
  • Il piombo nel sangue ha un'emivita di 28– 36 giorni. Nell'osso circa 10 anni.
  • Cadmio nell'osso circa 30 anni.
  • Plutonio nel fegato circa 40 anni. Plutonio nelle ossa circa 100 anni .

Spero che questo aiuti.

No, il corpo non può "abbattere" tutto, ma se il fegato ei reni funzionano correttamente, può espellere quasi tutto ciò che gli si lancia, se si ha abbastanza tempo.
La tua conclusione manca di fonti affidabili. Questo è ESTREMAMENTE pericoloso perché significa che stai cercando di costruire una risposta dalla tua opinione invece di cercarne una che già esiste, supportata da prove e dati empirici. Questo crea il potenziale per INGANNARE SERIAMENTE coloro che leggono la tua risposta e conclusione. (Inoltre, citi solo wikipedia, che la nostra comunità ritiene inaffidabile come fonte per l'affermazione della risposta.)
@DaveL - Darò all'OP un po 'di tempo per migliorare la risposta, se non può essere migliorata potrebbe essere rimossa completamente.
Sì grazie. Ho aggiunto tutti i commenti recenti alla mia lista di cose da fare, ma ci vorrà del tempo. Poiché il corpo potenzialmente sostituisce tutte le cellule ogni 7 anni, non vedo perché non possa abbattere qualcosa dopo centinaia di anni. Sono sicuro che non ci saranno studi che possano confermarlo, né lo si può negare, dal momento che non sarà possibile testarlo data la breve durata della specie umana. Tutti gli articoli Wiki puntano a studi pertinenti, quindi potrei comunque includerli qui se questo è il problema. Abbiamo visto persone mangiare biciclette, automobili, lampadine, quindi puoi dare qualche esempio di affermazione che il corpo non può espellere?
@kenorb `puoi fornire qualche esempio di affermazione su ciò che il corpo non può espellere? ' Sebbene il corpo possa espellerne parte o la maggior parte, il resto può essere incorporato nel tessuto osseo e quindi non può essere espulso. Sono sicuro che ci sono altri esempi.
Per quanto riguarda la sostituzione di tutte le cellule in 7 anni, ti va di spiegare i tatuaggi?
Oltre a quanto detto da Carey, tieni presente che le nuove cellule non vengono fuori dal nulla. Provengono dalla divisione cellulare delle cellule esistenti, con tutta la roba che si è accumulata in quelle cellule ancora lì.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...