Domanda:
Tutti gli istinti acquatici dei bambini si perdono dopo 7 mesi? Possono essere mantenuti se le abilità vengono utilizzate spesso?
Butterfly and Bones
2017-03-17 00:53:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I bambini hanno un istinto straordinario al loro arrivo proprio in questo mondo. Succede solo naturalmente. Uno di questi è la varietà del nuoto come testimoniato in questo video Underwater Baby Divers. Chi lo sapeva!?!

Il tratto a cui abbiamo appena assistito in questo video è descritto in questo articolo, Life Science: 5 Incredible Baby Skills, noto come:

the "riflesso da immersione" , noto anche come risposta bradicardica ; esibito anche da foche e altri animali acquatici, l'istinto può essere una traccia delle nostre antiche origini marine.

Funziona così: i bambini fino a 6 mesi le cui teste sono immerse nell'acqua tratterranno naturalmente il respiro . Allo stesso tempo, il loro battito cardiaco rallenta, aiutandoli a conservare l'ossigeno e il sangue circola principalmente tra i loro organi più vitali, il cuore e il cervello. La risposta alla sopravvivenza mantiene in vita i bambini sommersi accidentalmente molto più a lungo di quanto gli adulti sopravviverebbero sott'acqua.

Un altro video sorprendente da guardare è Babies Swimming, ma dura quasi 4 minuti e ha una musica super dozzinale in sottofondo.

Un articolo su base scientifica / medica si trova qui: Risposta bradicardica durante l'immersione nel nuoto infantile

Ora questi bambini non sono impegnati in stravaganze di nuoto sincronizzato o qualsiasi cosa di quella natura, ma quello che sono capaci di fare solo per istinto è incredibile !!! Immagino che questa sia una traccia di un tratto evolutivo positivo. Ad esempio, se un neonato è scivolato in un lago mentre la madre faceva il bagno nelle vicinanze, ecc. Ecc. Ecc.

ORA ALLE MIE DOMANDE:

1. Perché i bambini perdono questi istinti intorno ai sette mesi circa?

--- È perché non sono così vulnerabili?

--- O che sono più grandi e hanno più forza ei loro riflessi non funzionano allo stesso modo?

--- O semplicemente dimenticano perché le loro menti sono piene di altre informazioni importanti?

2. Se sotto l'occhio vigile di un allenatore professionista, bagnino , genitore, ecc., il bambino ha utilizzato queste abilità frequentemente, sarebbe in grado di mantenere il suo "riflesso di immersione" oltre il periodo di settantesimo mese?

Per essere chiari Non sostengo mai che questi bambini abbiano capacità di nuoto avanzate per nuotare da soli ... quindi non lasciare mai un neonato o un bambino incustodito vicino a uno specchio d'acqua

Una risposta:
#1
+5
Narusan
2017-03-17 23:19:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Introduzione

Prima di tutto, non ci si dovrebbe fidare troppo dello studio. Trentasei soggetti del test non mi sembrano molto per fare una simile affermazione. Tuttavia, l'opinione di &AtlLED nel commento differisce da questa.

Dall'abstract (enfasi mia):

Trentasei bambini sono stati studiati durante esercizi di immersione nel nuoto infantile. [...] Sebbene la risposta bradicardica diminuisca gradualmente, lo studio mostra che esiste una risposta netta nei bambini di età superiore a quella precedentemente riportata.

Tuttavia, penso sia chiaro che il battito cardiaco sembra rallentare. Non c'è nulla a pochissimi studi disponibili, quindi il resto della mia risposta è in qualche modo speculazione istruita .


Lobo frontale

Il lobo frontale il lobo è anche il luogo più comune in cui si verificano lesioni cerebrali. Il danno al lobo frontale può creare cambiamenti nella personalità, espressioni facciali limitate e difficoltà nell'interpretare il proprio ambiente, come non essere in grado di valutare adeguatamente il rischio e il pericolo . ( healthline.com)

Pertanto, il lobo frontale di un bambino non è ben sviluppato all'età di 3 mesi o meno.

Il volume delle formazioni ippocampali è aumentato drasticamente fino all'età di 2 anni e ha continuato ad aumentare lentamente da allora in poi. ( Studio)

Dai un'occhiata a questo grafico accurato e nota l'enorme salto da 0 a 2 anni. La crescita più ripida è presumibilmente intorno a 0,5 anni (solo ipotizzando dall'approssimazione della tangente). <code>[Source][3]</code>

Conclusione

Sembra quindi abbastanza ragionevole Concludo che intorno ai 6 mesi di età il lobo frontale è ben sviluppato in modo che il bambino sia in grado di affrontare correttamente il rischio di annegamento. E come qualsiasi essere umano normale, inizierebbero a farsi prendere dal panico quando si renderanno conto che stanno annegando . Questo panico provocherà un aumento della frequenza cardiaca ed è l'opposto di una risposta alla bradicardia.

Un po 'sull'evoluzione

In termini evolutivi, ha senso avere un meccanismo di sopravvivenza con tutti i mezzi che verrà attivato non appena si è in serio pericolo. Un tale meccanismo può essere controproducente in pochissimi esempi, come qui quando la risposta bradicardica è invertita. Tuttavia, è molto utile nella maggior parte dei casi e quindi abbiamo questa modalità.

Quindi concluderei (ancora una volta, ipotesi plausibile) che la risposta alla bradicardia dei bambini non è mai stata "voluta" (1) ed è solo un prodotto collaterale del fatto che non sono in grado di giudicare correttamente una situazione. p>


Appendice

Un neonato maschio "standard" pesa circa 3 kg, è alto circa 48 cm e la sua circonferenza della testa è di circa 34 cm, quindi il raggio è di 10 cm. Supponendo che il corpo sia cilindrico, questo ci darebbe una densità di 5,8 g / cm ^ 3 (V = π r ^ 2 h, densità = V / massa) ( Valori presi dallo studio Intergrowth.21 ).

enter image description here

Pesa circa 70 kg, sono alto circa 180 cm e il raggio della mia testa è di circa 30 cm, il che significa che la mia densità è di circa 103,8 g / cm ^ 3. Concludendo, la galleggiabilità di un neonato è significativamente maggiore della mia. Man mano che il bambino cresce e aumenta di peso, la galleggiabilità diminuirà fino a quando la densità raggiunge la densità di un essere umano adulto durante gli adolescenti.

Questo non spiega perché la frequenza cardiaca è così bassa, ma è un altro fattore che spiega perché i bambini sono abbastanza bravi a nuotare.


Nota

(1): Destinato è una parola piuttosto brutta qui. Voglio dire, l'argomento riguardava l'evoluzione e non la creazione. Con questo intendevo che la risposta alla bradicardia è solo un prodotto collaterale di molteplici fattori: il meccanismo di sopravvivenza con tutti i mezzi negli adulti e l'incapacità del bambino di valutare correttamente il pericolo.

36 neonati è in realtà una coorte piuttosto impressionante dato lo studio.
Ma è sufficiente per trarre una conclusione significativa?
Da notare anche la potatura successiva alla neurogenesi è di particolare importanza
Sì, visti gli effetti.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...