Domanda:
Come vengono stabiliti gli intervalli di BMI?
Kenshin
2015-09-19 04:54:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'IMC ideale è spesso indicato come compreso tra 18,5 e 24,9 e l'obesità è spesso definita come un BMI superiore a 30.

Questi intervalli sono stati costruiti sulla base di una scienza consolidata che collega questi numeri alla salute, o sono intervalli arbitrari? Se si basano su ricerche sottoposte a revisione tra pari, potresti fornire quanti più dettagli possibili.

Una risposta:
#1
+5
rncardio
2015-09-20 21:18:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In genere, per determinare l'intervallo normale di qualsiasi parametro, viene testato un campione ragionevolmente ampio di popolazione apparentemente sana per quel parametro. L'intervallo normale viene quindi considerato compreso tra il 2,5 e il 97,5 percentile. I valori al di sopra e al di sotto di questo intervallo sono classificati come anormali (anormalmente bassi o alti).

Per alcuni parametri, ad es. vista, un lato dell'intervallo è migliore del normale e può essere definito super-normale e non anormale.

I valori rotondi e convenienti sono spesso considerati limiti degli intervalli normali e delle categorie lieve / moderata / grave, in modo che possono essere facilmente ricordati e applicati in cliniche affollate. Alcuni dei valori limite di zucchero nel sangue, pressione sanguigna e BMI seguono questo principio.

Per alcuni parametri, studi prospettici sui risultati (aspettativa di vita, morbilità e mortalità) possono mostrare che un particolare intervallo è il migliore o ottimale e tale intervallo può essere utilizzato per determinare la normalità. Yu Chen et al ( http://www.bmj.com/content/347/bmj.f5446) hanno trovato un'associazione a forma di U tra l'IMC degli asiatici e le morti cardiovascolari.

Il rischio è spesso continuo, ma i valori sono classificati in gruppi in modo da poter calcolare l'odds ratio. L'odds ratio fornisce un metodo semplice per confrontare il rischio in diverse categorie. Per quanto riguarda il BMI, la pagina dell'Organizzazione mondiale della sanità ( http://apps.who.int/bmi/index.jsp?introPage=intro_3.html) menziona anche:

I rischi per la salute associati all'aumento dell'IMC sono continui e l'interpretazione dei punteggi dell'IMC in relazione al rischio può differire per le diverse popolazioni.

Ci sono molti che si oppongono fermamente alla conversione di dati continui in categoriali: http://biostat.mc.vanderbilt.edu/wiki/Main/CatContinuous

Quindi solo il 5% della popolazione sana è in sovrappeso?
Sulla base dello studio iniziale utilizzato per definire i limiti, di persone apparentemente sane, si dice che il 2,5% superiore ha un BMI anormalmente alto, mentre il 2,5% inferiore ha un BMI anormalmente basso. Questi valori possono cambiare in studi successivi o studi che utilizzano questo criterio su un'altra popolazione. Inoltre, quelli con un BMI superiore al normale sono anche sottocategorizzati in sovrappeso, obesi e obesi patologici.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...